Peggiora lo smog a Perugia, ma il comune abbatte 700 alberi

Il M5S Perugia intende fare luce su una situazione che sembra quantomeno anomala

PM10 a Corciano? M5s: «Non sappiamo cosa sta accadendo»

Peggiora lo smog a Perugia, ma il comune abbatte 700 alberi

da Movimento 5 Stelle Perugia – Il M5S ha appreso con grande preoccupazione la notizia, trapelata nei giorni scorsi, secondo la quale il Comune di Perugia avrebbe disposto l’abbattimento di ben 700 alberi. Grande stupore inoltre per le strade prescelte: viale Roma e via Pascoli. La prima in particolare è una delle vie più suggestive del nostro comune, ai piedi dell’acropoli, grazie al suo viale alberato regala indubbia bellezza mentre la si percorre.

Perplessità anche per la posizione del Vice Sindaco Barelli, che quando era Presidente di Italia Nostra criticava la mancanza di verde in città soprattutto in relazione al problema dello smog e delle PM10 alte, mentre ora da Assessore trova giusto abbattere un quantitativo così massiccio di alberi.

La preoccupazione del M5S è ancor più forte considerando le ripercussioni in termini ambientali di questo abbattimento. Anche la nostra città sta vivendo un malessere per la pessima qualità dell’aria, mentre la Giunta comunale continua ad ignorare la normativa nazionale che impone un nuovo albero per ogni neonato e dispone invece l’abbattimento in maniera indiscriminata degli alberi già esistenti.

Il M5S Perugia intende fare luce su una situazione che sembra quantomeno anomala, in quanto appare evidente come la Giunta non stia rispettando la legge 10 del 2013 sul ruolo del verde pubblico.

I Pentastellati si rivolgeranno anche alle numerose associazioni ambientaliste e cittadine per fare un fronte comune, e pretendere una maggiore trasparenza sull’abbattimento degli alberi e sulle politiche di un rinnovamento di foreste cittadine con alberi anti inquinamento.

Nell’immediatezza il M5S chiede al Sindaco di spiegare con quali criteri siano stati decisi questi abbattimenti e se siano state prese in considerazioni le normative nazionali in materia.

Inoltre chiede se sia stata fatta la “valutazione di stabilità” che deve descrivere la situazione biomeccanica di un albero nei suoi vari apparati, in termini qualitativi e quantitativi, soprattutto per quanto concerne il rischio di schianti o cedimenti. Chiede inoltre quali alberi saranno abbattuti e perché e se nel costo dell’operazione siano stati considerati i costi per piantarne di nuovi.

smog

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*