Pd di Perugia, Giacopetti presenta segreteria e forum

“Riorganizzazione, tematizzazione e partecipazione per costruire un cantiere di nuovo civismo”

Referendum, Giacopetti, sconfitta profonda per Sì Città in controtendenza
Francesco GIACOPETTI

Pd di Perugia, Giacopetti presenta segreteria e forum

PERUGIA – Riorganizzazione, tematizzazione e partecipazione. Sono queste le parole d’ordine lanciate dal segretario comunale Francesco Maria Giacopetti per fare del Pd di Perugia il cantiere di un nuovo civismo, aperto alla città e che sia in grado di esprimere nuove progettualità. “Abbiamo avviato ormai da qualche settimana – ha detto Giacopetti in conferenza stampa – un percorso di rilancio del Pd cittadino, che nasce da una traccia di lavoro, che guarda a una prospettiva di lungo termine e che cammina su un doppio binario: uno interno, di riorganizzazione delle strutture  e di valorizzazione di un nuovo radicamento, che passa attraverso l’elaborazione di un progetto legato ai luoghi ideali di Fabrizio Barca; uno esterno, di tematizzazione della partecipazione, che passa dalla istituzione dei forum e che porta l’ambizione di rimettere al centro i contenuti per essere davvero utili alla città, per tornare ad essere interlocutori credibili e per sviluppare una visione alternativa a quella di chi oggi governa Perugia”.

Il tutto “al riparo – ancora Giacopetti – da derive correntizie che rischiano di indebolire la nostra proposta e con l’obiettivo, generoso e responsabile, di mettere al primo posto la volontà di costruire, insieme”.

“Daremo un contributo – ha specificato Alessio Cavalieri – per prestare attenzione a quanto negli anni passati non ha funzionato e per allontanarci da situazioni correntizie che minano lo spirito originario del Pd rispetto alla valorizzazione delle sensibilità”. In questo senso, “ritengo l’appello del segretario regionale – ancora Giacopetti – un appello alla responsabilità e di responsabilità per il futuro del Pd, della città e dell’Umbria”.

“Ferme restano le sensibilità di ciascuno – ha sottolineato Chiara Polenzani – vogliamo costruire qualcosa di unitario che sappia dare risposte alla città e ai cittadini”. Prima tappa del percorso di rilancio del Pd cittadino, dunque, allargamento della segreteria comunale e creazione dei forum tematici, presentati questa mattina in conferenza stampa. “Sono in campo – ha sottolineato Giacopetti – esperienze importanti e una nuova generazione di persone che condividono la volontà di mettere testa nei temi e gambe in mezzo alla gente per un Pd più forte al servizio della città.

Al fianco del segretario Giacopetti, del tesoriere Enzo Santucci e dei membri per funzione (il capogruppo Mencaroni, la portavoce delle Democratiche Tiziana Capaldini e il segretario dei Gd Alessio Persichini) ci saranno: Alessio Cavalieri (coordinatore della segreteria), Andrea Mazzoni (responsabile organizzazione), Antonio Candeliere (tesseramento), Fabrizio Schettini (coordinatore dei forum), Carla Casciari (welfare e scuola), Simona Marchesi, Chiara Polenzani, Daniela Rondolini, Patrizia Tomassini, Maria Gabriella Suella, Francesco Alessandri, Enrico Menichetti, Francesco Sorci. A coordinare i forum sono stati chiamati: Carla Casciari (welfare e scuola), Federico Fortunati (sanità), Paolo Polinori (servizi pubblici locali e partecipate), Paola De Salvo (turismo e sviluppo del territorio), Giovanni Cinti (green econonmy e smart city), Francesco Zuccherini (cultura), Marko Hromis (Europa), Alessio Nardoni (giustizia), Renzo Campanella (formazione), Laura Mencarelli (pubblica amministrazione), Andrea Tafini (centro storico), Valerio Marinelli (università); sui temi economici saranno impegnati Francesco Lubello, Mauro Pispola e Enzo Santucci.

Nei prossimi giorni verranno definite altre responsabilità tematiche, “alcune delle quali molto importanti come il lavoro e l’agenda digitale”.

Ovviamente, “gomito a gomito con la segreteria e i forum – spiega Giacopetti – continueranno a lavorare la conferenza dei segretari di circolo, elemento fondamentale per la valorizzazione del radicamento e della territorialità del partito oltre che per la tenuta della sua organizzazione e che sempre di più deve recuperare la consapevolezza del suo ruolo e della sua centralità; l’assemblea comunale, che dovrà sempre più tematizzarsi e che tra qualche giorno chiameremo a discutere di riforme; il gruppo consiliare”. “Vogliamo contribuire, con spirito partecipativo e con responsabilità, mettendo a leva in maniera larga le energie che si esprimono in tutti i nostri organismi e chiamando a un contributo quelle che ci guardano dall’esterno, alla costruzione di Pd solido, aperto, plurale e che guarda al futuro”.

E gli appuntamenti in agenda si infittiscono: in fase di avvio il progetto di Luoghi Ideali “con il gruppo di Fabrizio Barca – ha spiegato Mazzoni – che abbiamo chiamato a una collaborazione per affrontare, senza timore, di petto e con un metodo consolidato, le difficoltà che il Pd sconta sui territori, non solo a Perugia ma in maniera diffusa. Niente a che vedere con quanto fatto a Roma, ovviamente – specifica Mazzoni – perché qui non ci sono circoli buoni o cattivi, non ci sono giudizi o voti da dare, ma la volontà della segreteria di sostenere i circoli, che vivono grazie al contributo volontario di molti, attraverso strumenti utili per un’azione efficace”. A gennaio partirà un tour nei territori “ogni venerdì per un mese e mezzo circa e con la collaborazione degli eletti Pd – ha annunciato il segretario – per aprire una fase di ascolto sulle tematiche legate alla vita nei quartieri”. In primavera “un appuntamento progettuale, non programmatico, sul modello Leopolda, per mettere a valore e arricchire l’attività dei forum, impegnati sin da subito”.

Giacopetti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*