Parte a Perugia il progetto di mappatura del Pd

Con il team di Luoghi ideali di Fabrizio Barca. Giacopetti: "Al lavoro per un Pd più forte al servizio della città"

Referendum, Giacopetti, sconfitta profonda per Sì Città in controtendenza
Francesco GIACOPETTI

Parte a Perugia il progetto di mappatura del Pd

Detto fatto. Come da impegni presi in autunno con l’obiettivo di rilanciare l’attività politica e di perfezionare gli strumenti a disposizione, il Pd di Perugia lancia la mappatura dei circoli col team di Luoghi ideali di Fabrizio Barca. Due squadre sono al lavoro da ieri per incontrare i direttivi di ciascuno dei 29 circoli cittadini e “intervistarli” per rimarcare i punti di forza e capire cosa invece non va per migliorarsi.

“Dopo aver allargato la segreteria mettendo a leva energie giovani e con voglia di fare e aver messo in piedi tot forum per aiutarci a tematizzare la discussione e la partecipazione – spiega il segretario cittadino Francesco Maria Giacopetti – diamo il via ora a una sperimentazione importante, a un progetto di mappatura che ci consenta di valutarci per migliorarci, di rafforzarci e di crescere come riferimento credibile per la città.

Vogliamo rafforzare i nostri presidi e la nostra attività, fare sempre di più dei circoli una palestra dove mettere insieme contributi e progetti e consolidare un radicamento fatto sui temi”. “Non stiamo parlando di quanto fatto a Roma, evidentemente – aggiunge il segretario -: qui non ci sono circoli buoni o cattivi. E’ qualcosa di molto più articolato, che riguarda la nostra progettualità, la messa a sistema delle buone pratiche che troppo spesso sono lasciate alla buona volontà di qualcuno, l’individuazione degli orizzonti – o meglio il loro allagamento – per la nostra iniziativa politica”.

Nelle prossime settimane, dunque, le squadre di Mappa il Pd incontreranno i direttivi per capire quali sono gli elementi di debolezza e quali i punti di forza del partito a livello cittadino per poi elaborare una valutazione complessiva i cui risultati saranno resi pubblici nel corso di una grande iniziativa con i circoli e con Barca.

“Il dossier che ne uscirà – ancora Giacopetti – dovrà servirci per indirizzare il nostro percorso di riorganizzazione. Da lì prenderemo i nostri spunti per rilanciare il Pd e riannodare i fili con la città. L’auspicio – le conclusioni del segretario – attraverso questo percorso, che si completerà con nuove iniziative in fase di elaborazione e che presenteremo nei prossimi giorni, è di mettere a valore l’energia attivata in questi mesi attraverso tre patti: il primo con la città, il secondo con i singoli territori, il terzo con il partito nel suo insieme. Faremo tutto questo per rilanciare il Pd e la sua attività, per entrare a pieno titolo in una stagione nuova, per una Perugia all’altezza delle sfide della modernità”.

Progetto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*