PARLAVECCHIO (PD): “IL LAVORO PRIMA DI TUTTO”

images(UJ.com3.0) PERUGIA – “Fra pochi giorni torneremo a celebrare i lavoratori e il lavoro, che è la nostra quota di trasformazione del mondo. E in un periodo di crisi profonda per l’economia, per la società e per il lavoro non c’è miglior modo per onorare il 1 maggio che avere il coraggio di fare riflessioni profonde, di capire le criticità e di proporre soluzioni di cambiamento per le famiglie, per le imprese, per l’Italia”. Queste le parole di Franco Parlavecchio, Segretario del Pd di Perugia, che annuncia, come ogni anno, “l’adesione del Pd cittadino alle manifestazioni sindacali del 1 maggio, che quest’anno porteranno la nostra città alla ribalta nazionale. Un fatto che se da un lato ci onora – sottolinea il Segretario – dall’altro ci riporta tristemente a qualche settimana fa, a quando Margherita e Daniela, a causa di un gesto folle e insensato, hanno perso la vita negli uffici della Regione al Broletto mentre stavano lavorando”.

“Perugia è diventata simbolo di un dramma – ancora Parlavecchio – che ci rappresenta con forza la necessità e l’urgenza di interventi, politiche e riforme in grado di restituire dignità e centralità al lavoro”. “Troppe, ancora – secondo Parlavecchio – le difficoltà che minano la stabilità del mercato del lavoro. Alta, altissima, disoccupazione, basso tasso di occupazione giovanile e femminile, precarietà, tema che riguarda le aspettative di vita di milioni di giovani e meno giovani, ammortizzatori sociali in difficoltà”. “Il Partito Democratico – conclude Parlavecchio – mette il lavoro prima di tutto. Per questo il 1 maggio saremo in ogni luogo in cui si vorrà aprire, ancora una volta, una finestra sul dramma che il Paese sta vivendo e sulle sue prospettive”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*