Ostello Ponte Felcino, Cicchi: “PD strumentalizza tema migranti”

Edi Cicchi: "Non si tratta di questione cattolica, né di questione laica, si tratta piuttosto di una questione di civiltà"

Ostello Ponte Felcino, Cicchi: "PD strumentalizza tema migranti"

Ostello Ponte Felcino, Cicchi: “PD strumentalizza tema migranti”

da Edi Cicchi (Assessore)
In relazione alle polemiche sorte in questi giorni in merito al parere espresso dalla IV Commissione sull’utilizzo della struttura dell’Ostello di Ponte Felcino, è bene precisare che l’Amministrazione Comunale, fin dal primo momento, è stata impegnata nel complesso compito della gestione dell’emergenza profughi, sebbene sia sempre necessario ricordare che la responsabilità del Comune di Perugia in relazione alla questione immigrazione è riferita alla gestione dello SPRAR in Via del Favarone e non di tutto il sistema di accoglienza.

Con questa premessa vogliamo ribadire però che il nostro Comune mai si è tirato indietro dalla responsabilità della gestione dei flussi migratori poiché sappiamo benissimo come l’arrivo dei migranti impatti sulle comunità cittadine. Il nostro compito è trovare modalità di convivenza che tendano a favorire l’inclusione sociale, compresa quella dei profughi. Per questo motivo stiamo collaborando con l’associazione (ARCI) che gestisce l’accoglienza, attraverso il bando della prefettura e con la Prefettura stessa. Vorremmo inoltre sottolineare il fatto che è stata la nostra Amministrazione, con il tramite della Prefettura, a sollecitare molti Comuni, tra cui anche quelli di centro sinistra, che in un primo momento avevano chiuso le porte all’accoglienza, a riaprire un dialogo. Il Partito Democratico in IV Commissione ha deciso di abbandonare l’aula al momento della votazione, senza essere mai intervenuto in merito alla questione durante tutta la seduta, per poi successivamente adoperarsi per innescare una sterile polemica.

Vorremmo ricordare che qui non si tratta di questione cattolica, né di questione laica, si tratta piuttosto di una questione di civiltà. Per questo continuiamo a lavorare consci dell’emergenza in atto da tempo, consapevoli che si può sempre migliorare e trovare soluzioni più funzionali per il territorio e per la dignità di chi viene accolto.

Ostello Ponte Felcino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*