Non erogato assegno di sollievo al piccolo Lorenzo, interviene Squarta

I genitori di questo ragazzino hanno bisogno del sostegno economico della Regione ma questi soldi tardano ad arrivare

Licenziamento Colussi, Marco Squarta, non si può fare finta di non vedere

Non erogato assegno di sollievo al piccolo Lorenzo, interviene Squarta

PERUGIA – Il consigliere regionale Marco Squarta (Fratelli d’Italia) lancia un appello all’assessore alla Sanità, Luca Barberini, affinché “venga trovata al più presto una soluzione al dramma del piccolo Lorenzo, un giovane ternano di 16 anni affetto da una rara malattia che gli impedisce di vedere e provoca gravissimi problemi di respirazione e nutrizione”.

“Lorenzo – spiega Squarta, utilizzando un nome di fantasia affinché il minorenne non sia riconoscibile – sopravvive soltanto grazie alle macchine e ha bisogno di un’assistenza costante per evitare rischi di soffocamento. Purtroppo le ore di assistenza che gli vengono attualmente riconosciute, considerata la gravità del suo stato di salute, non sono sufficienti. Per quale ragione – chiede il consigliere regionale – non è ancora stato erogato l’assegno di sollievo ai suoi familiari?

I genitori di questo ragazzino hanno bisogno del sostegno economico della Regione ma questi soldi tardano ad arrivare. Ci sono questioni burocratiche a frenare la pratica mentre il dramma della famiglia va avanti? Sarebbe questa l’eccellenza della sanità in Umbria? La politica – conclude Squarta – non può restare inerme di fronte a queste situazioni ma deve darsi da fare per garantire aiuto alle famiglie in difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*