Nomine sanità, terminata riunione gruppo PD, posizioni restano distanti

Occhi puntati sulla Direzione regionale di questa sera al Park Hotel

Terremoto 1997, dodici milioni ai comuni
Palazzo Donini

Nomine sanità, terminata riunione gruppo PD, posizioni restano distanti

PERUGIA – “Situazione di pericoloso stallo”. Così chi ha partecipato al gruppo Pd di questa mattina a Palazzo Cesaroni commenta la riunione, iniziata alle 9,30 e sospesa solo per dar seguito alla convocazione della Seconda commissione. È stata una riunione fiume, durata più di quattro ore. Per ora bocche cucite, ma dalle prime indiscrezioni pare che le posizioni siano rimaste invariate: il confronto avrebbe lasciato le stesse distanze con cui il gruppo è iniziato.

Ora gli occhi sono ovviamente puntati sulla Direzione regionale del Pd di questa sera al Park Hotel e si starebbe lavorando su una proposta complessiva che possa superare le problematiche e gli ostacoli che hanno portato alla crisi di Giunta e alle dimissioni dell’ex titolare della Sanità Luca Barberini. Di certo c’è un ostacolo da superare e un percorso di fiducia da ritrovare. Un quadro che ha, di fatto, bloccato un processo di riforma, e che invece più voci chiedono di accelerare.

Nomine sanità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*