Nomine in sanità, Liberati Carbonari, legge rispettate in istruttorie?

Interrogazione alla luce delle considerazioni espresse pubblicamente dall'ex assessore Luca Barberini

Nomine in sanità, Liberati Carbonari, legge rispettate in istruttorie?

Nomine in sanità, Liberati Carbonari, legge rispettate in istruttorie?

I consiglieri regionali Maria Grazia Carbonari e Andrea Liberati (M5S) hanno presentato una interrogazione a risposta immediata (question time) alla Presidente della Giunta di Palazzo Donini in merito alle nomine in sanità, per chiedere “se ritenga di aver rispettato la legge attenendosi alle doverose istruttorie previste, qualora redatte”. Una verifica che viene richiesta “alla luce delle considerazioni espresse pubblicamente dall’ex assessore Luca Barberini e delle puntuali disposizioni legislative vigenti”. Carbonari e Liberati ricordano che “il 16 febbraio, con deliberazione della Giunta, sono stati nominati direttori generali delle aziende sanitarie ed ospedaliere Andrea Casciari (Usl Umbria 1), Maurizio Dal Maso (Azienda ospedaliera di Terni), Emilio Duca (Azienda ospedaliera di Perugia) e Imolo Fiaschini (USL Umbria 2). A seguito di tali nomine – spiegano i consiglieri di opposizione – il consigliere Luca Barberini si è dimesso dalla propria carica di assessore con delega alla Sanità, alla Coesione sociale e Welfare, avanzando, durante una conferenza stampa, qualche dubbio sulla reale valutazione dei curricula, con la sensazione che il percorso fosse stato costruito”.

Nomine in sanità, Liberati Carbonari

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*