Nodo Perugia, lavori bloccano città. Squarta (FDI) chiede audizione Anas

La Seconda Commissione consiliare convochi con estrema urgenza i tecnici dell'Anas per verificare dettagliatamente la situazione

Incidente Collestrada, auto si ribalta, nessun ferito ma traffico rallentato

Nodo Perugia, lavori bloccano città. Squarta (FDI) chiede audizione Anas

I lavori che stanno interessando il raccordo Perugia-Bettolle hanno letteralmente paralizzato il capoluogo umbro. Indispensabile ed urgente una nuova audizione con l’Anas, in Commissione, per cercare soluzioni alternative”.

Così il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Marco Squarta torna ad evidenziare gli “enormi disagi che stanno interessando lavoratori, studenti, pendolari in genere, camionisti, tutti coloro che per qualsiasi tipo di motivazione sono costretti a percorrere il tratto che va da Ponte San Giovanni a Madonna Alta”.

“In ogni ora del giorno, ed in quelle di punta ancora di più – continua Squarta -, si formano costantemente file di mezzi, costretti a muoversi a passo d’uomo o peggio, in caso di semplici incidenti, bloccati per ore, prigionieri di situazioni al limite della sopportazione perché comportano fortissimi ritardi nel raggiungere il posto di lavoro, la scuola, ma anche per esigenze legate alla sanità e via dicendo”.

Per Squarta, si tratta di “situazioni inaccettabili. Se questi lavori si sono resi indispensabili ed obbligatori per la messa in sicurezza delle gallerie ed altri tratti della superstrada, ci domandiamo perché, a questo tipo di interventi, si sia giunti all’ultimo minuto.

Pensiamo che invece, a partire dai Governi che si sono succeduti in questi ultimi anni ci sia stata superficialità e approssimazione nel valutare la programmazione dei lavori legati alla questione sicurezza.

Alla luce di tutto ciò chiedo dunque – rimarca Squarta – che la Seconda Commissione consiliare convochi con estrema urgenza i tecnici dell’Anas per verificare dettagliatamente la situazione e valutare soluzioni alternative, che possano alleviare gli infiniti disagi che attanagliano i cittadini.

Per quanto ci riguarda – conclude – siamo sempre più convinti che la soluzione migliore, per velocizzare gli interventi previsti, rimanga quella di lavorare anche nelle ore notturne e nei fine settimana”.

Nodo Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*