No alla tassa di soggiorno nelle città dell’Umbria nel 2018

Claudio Ricci: "Dobbiamo recuperare dopo il Sisma, si Rischia una riduzione del 5% dei Fatturati Complessivi"

No alla tassa di soggiorno nelle città dell'Umbria nel 2018

No alla tassa di soggiorno nelle città dell’Umbria nel 2018

Da Claudio Ricci (Consigliere Regionale)
PERUGIA – No alla tassa di soggiorno. Sarebbe un errore, per ogni città dell’Umbria che la dovesse applicare, in un momento, dopo il sisma, dove dobbiamo “recuperare” con promozioni e una sempre più qualitativa accoglienza (puntando anche sulla cortesia e il valore “sacro” dell’ospitalità).

Anche un piccolo incremento di costo, se si applica la tassa di soggiorno, influisce sulle scelte sia dei tour operator (viaggi organizzati) che dei singoli turisti (o famiglie e piccoli gruppi) sempre informati con Internet. Peraltro il turista che “subisce” per la tassa di soggiorno riduce, conseguentemente, le spese per servizi generali, ristorazione e commercio.

Certamente la decisione è di competenza dei comuni ma la Regione Umbria (su questo tema ho presentato sia mozioni che interrogazioni in Consiglio Regionale) ne avrebbe degli indotti complessivi negativi. In una città la tassa di soggiorno può agire negativamente sino al 5-10% sul fatturato complessivo turistico del territorio (genericamente chiamato indotto).

Per quanto attiene all’Aeroporto deve essere la Regione a investire di più per accordi con compagnie aeree low cost (a “basso costo”) che sviluppano linee aree ma, soprattutto, sono ormai diventate dei veri tour operator che “attraggono turismo sulle località aeroportuali” (il 70% dei piccoli aeroporti europei si è sviluppato sono dopo accordi con importanti compagnie aeree low cost).

In conclusione la SASE (gestione dell’aeroporto dell’Umbria) dovrebbe “aprire” il proprio capitale sociale per far entrare, sino al 30%, un soggetto privato come un tour operator o una compagnia aerea low cost.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*