Lodo Orlandi approvato in prima commissione i Bocciani vincono ancora

Catiuscia Marini è sotto ricatto al contrario di quanto dichiarò

Lodo Orlandi approvato in prima commissione i Bocciani vincono ancora
Andrea Smacchi

Lodo Orlandi approvato in prima commissione i Bocciani vincono

da Raffaele Nevi
presidente Gruppo regionale Forza Italia
PERUGIA – Con l’approvazione del cosiddetto “lodo Orlandi” in Prima Commissione oggi la corrente “bocciana” del Consiglio regionale ha messo a segno un colpo importante verso la rimozione di Orlandi per consentire il ritorno di Barberini in Giunta. A fronte di questo Smacchi ha dovuto ritirare i suoi emendamenti che davano certezza sui tempi e mettevano in capo all’intera Giunta, e non solo alla Presidente, la nomina del Direttore generale.

Tutto ciò è stato fatto a seguito della audizione del sindacato della dirigenza che aveva stroncato pesantemente il Disegno di legge della Giunta sottolineando che questo va nella direzione opposta alla semplificazione e alla efficienza dei procedimenti amministrativi e crea un inopportuno allungamento della  catena di comando della burocrazia regionale.

Dalla discussione di questa mattina si evince che la Marini è sotto ricatto al contrario di quanto dichiarò a seguito della nomina di Orlandi in cui disse che mai avrebbe rimosso lo stesso Orlandi per non sottostare ad un ricatto politico.

Raffaele Nevi – Presidente Gruppo Forza Italia Regione Umbria

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*