Nestlè, Leonelli e Casciari: Non ostili a proposta da parte cooperativa di ex dipendenti

“È del tutto fuori luogo, nonché non veritiera, l’affermazione secondo cui avremmo mostrato freddezza o addirittura ostilità rispetto al progetto illustrato per rilevare alcuni marchi storici, proposta da una cooperativa di alcuni ex dipendenti della Perugina. Tanto che nei giorni scorsi ci è stato chiesto da parte dei proponenti un ulteriore incontro che abbiamo subito concesso”

I consiglieri del Partito Democratico Giacomo Leonelli (nella foto) e Carla Casciari sono da sempre vicini alle istanze dei lavoratori della Perugina Nestlè
I consiglieri del Partito Democratico Giacomo Leonelli (nella foto) e Carla Casciari sono da sempre vicini alle istanze dei lavoratori della Perugina Nestlè

Nestlè, Leonelli e Casciari: Non ostili a proposta da parte cooperativa di ex dipendenti

I consiglieri regionali Giacomo Leonelli e Carla Casciari (Pd) definiscono “fuori luogo e non veritiera l’affermazione veicolata tramite la stampa secondo cui avremmo mostrato freddezza o addirittura ostilità rispetto al progetto illustrato per rilevare alcuni marchi storici, proposta da una cooperativa di alcuni ex dipendenti della Perugina”.

(Acs) Perugia, 7 dicembre 2017 – “È del tutto fuori luogo, nonché non veritiera, l’affermazione veicolata tramite la stampa secondo cui avremmo mostrato freddezza o addirittura ostilità rispetto al progetto illustrato per rilevare alcuni marchi storici, proposta da una cooperativa di alcuni ex dipendenti della Perugina. Tanto che nei giorni scorsi ci è stato chiesto da parte dei proponenti un ulteriore incontro che abbiamo subito concesso”. Così in una nota i consiglieri regionali del Partito Democratico, Giacomo Leonelli e Carla Casciari.

“L’interlocuzione, per quanto ci riguarda – proseguono Leonelli e Casciari –, è stata dunque positiva e, in qualità di consiglieri, abbiamo dato già in quella sede disponibilità ad ulteriori confronti. Dal canto suo, la struttura tecnica della Regione ha puntualmente espresso le sue valutazioni, tenuto conto del contesto complessivo della difficile trattativa presso il Mise al fianco dei lavoratori sul tema esuberi, ma senza precludere – concludono -, per quanto di sua competenza, gli scenari futuri auspicati dai proponenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*