Morte Bruno Biagiotti, in cordoglio delle istituzioni e mondo politico

“E’ una grande perdita per l’intera organizzazione e l’imprenditoria umbra”

Morte Bruno Biagiotti, in cordoglio delle istituzioni e mondo politico

“La prematura scomparsa di Bruno Biagiotti, noto imprenditore perugino, impegnato in molti ambiti della vita associativa ad alto livello, è una gravissima perdita per l’imprenditoria umbra e per l’intero sistema Confcommercio, che ne ha apprezzato in tanti anni di lavoro le doti umane e professionali. Non possiamo che partecipare con profonda commozione al dolore dei figli e della famiglia”.

I dirigenti, dipendenti e collaboratori di Confcommercio Umbria sono oggi in lutto per la scomparsa di Bruno Biagiotti, imprenditore che ha messo generosamente a disposizione degli altri imprenditori la sua energia e il suo impegno concreto, nell’interesse di tutti.

Da anni presidente del CAIP Collegio degli agenti immobiliari di Perugia e della Fimaa, la Federazione degli agenti immobiliari umbri aderente a Confcommercio, ha ricoperto anche incarichi prestigiosi nella Federazione nazionale di categoria.

In questa veste, e per contribuire a rilanciare la Perugia universitaria, Bruno Biagiotti è stato ad esempio ideatore e promotore dell’accordo con Università degli Studi di Perugia e Comune di Perugia per aiutare gli studenti nella ricerca di alloggi certificati e garantiti.

Bruno Biagiotti era membro del consiglio direttivo di Confcommercio Umbria, componente della Giunta della Confcommercio di Perugia e comprensorio.

Aveva incarichi importanti anche nelle società operative di Confcommercio: era vicepresidente della società di servizi alle imprese Seac, e consigliere dell’agenzia formativa Iter Innovazione Terziario.

Lascia un vuoto grande e incolmabile.

Arrivano anche i cordogli dal mondo politico:

Il cordoglio della Presidente Marini: “La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, si è detta particolarmente “colpita e addolorata” per l’immatura morte di Bruno Biagiotti, ed ha espresso i suoi sentimenti di sincero cordoglio alla famiglia. “di Bruno Biagiotti ho sempre apprezzato – ha affermato la presidente – il suo senso delle istituzioni e, sebbene da posizioni molto diverse dalle mie, il suo impegno politico ricco di grande passione. Impegno e passione che Biagiotti ha anche profuso nella sua attività lavorativa che lo ha visto essere punto di riferimento per l’imprenditoria locale e dell’associazionismo di categoria”.

Laffranco: “La comunità umana e politica della destra di Perugia piange la scomparsa di Bruno Biagiotti. Uomo dai valori saldi e profondi, amico leale, politico preparato e serio, imprenditore onesto, se ne è andato con la signorilità che lo ha sempre contraddistinto. Siamo vicini alla famiglia e ai figli. Cercheremo dì ricordarlo degnamente attraverso il nostro esempio, le nostre idee e le nostre azioni”.

Guasticchi: “La scomparsa di Bruno Biagiotti lascia senza parole, nello sgomento e dolore più profondo soprattutto chi ha avuto il piacere e onore di conoscerlo ed apprezzarne le doti umane, professionali e la passione politica che ha portato avanti in particolare nelle istituzioni, in Provincia e nei partiti in cui ha militato.” Lo dichiara il vice-presidente dell’Assemblea legislativa, *Marco Vinicio Guasticchi* (Pd), appena appresa la notizia della scomparsa di Bruno Biagiotti, già vice-presidente del consiglio provinciale di Perugia, imprenditore e presidente Regionale del Collegio degli agenti immobiliari e membro del consiglio nazionale. “Con il collega e amico Bruno, seppur su versanti politici opposti e nella distinzione dei ruoli, ho condiviso cinque anni di attività istituzionale alla guida della Provincia di Perugia ed in Consiglio. In particolare ne ho apprezzato come tutti peraltro la schiettezza, la signorilità e il senso del dovere civico di rappresentare i cittadini all’interno di quella importante assise. Alla famiglia Biagiotti – conclude Guasticchi – alla comunità perugina e ai tanti amici e conoscenti giungano le più sentite condoglianze nella consapevolezza che il suo esempio, il suo sorriso, la sua umanità resteranno sempre vivi in tutti noi”.

Morte Bruno Biagiotti

Leonelli: “Con Bruno Biagiotti ho condiviso tre anni nell’ufficio di presidenza del consiglio provinciale. Mi veniva spontaneo chiamarlo ‘mio vicepresidente’, perché alla fine, pur con una distanza siderale per storia e sensibilità politica e nonostante circa 30 anni di differenza, ho sempre visto in lui una figura di grande responsabilità ed equilibrio, con una spiccata attenzione ai più giovani a prescindere dal colore politico.  Ciao Bruno, la politica regionale e la nostra città oggi sono un po’ più sole. Se ti sei portato dietro i tuoi ideali anche dall’altra parte ti farai sicuramente valere con la tua onestà intellettuale, i tuoi interventi accalorati e mai banali, e con il sorriso di chi ha sempre visto la politica solo come una grande passione”.

Mismetti: “Una grave perdita per il mondo politico imprenditoriale della città di Perugia e del territorio provinciale”. È con queste parole che il presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti ha commentato la triste notizia della scomparsa di Bruno Biagiotti, “una figura tra le più attive nel campo politico ed imprenditoriale del territorio”. La Provincia di Perugia, per voce del suo presidente, esprime un sentito cordoglio poiché Biagiotti ha rivestito ruoli di primo piano per 15 anni in questa amministrazione apportando sempre un vivace dibattito politico in seno al Consiglio e conduttore di battaglie a difesa di problematiche che interessavano la città. “Sicuramente da oggi, il panorama politico locale ne esce impoverito e con esso l’imprenditoria umbra”.

Consiglieri di opposizione della Provincia di Perugia: “Esprimiamo profondo cordoglio per la prematura scomparsa dell’amico Bruno Biagiotti”. I Consiglieri di opposizione della Provincia di Perugia Floriano Pizzichini, Giampiero Panfili, Enea Paladino, Massimo Perari e Riccardo Meloni ricordano “l’impegno e la passione con cui Bruno svolse il ruolo di Consigliere in questo Ente”. “L’amore per l’Umbria e per la sua città lo ha da sempre guidato nell’impegno politico e civico, in cui si è distinto per serietà, competenza ed onestà. Con la sua scomparsa, Perugia perde un cittadino ed un imprenditore che è stato per molti, un vero e proprio punto di riferimento. Alla famiglia e a tutti i suoi cari esprimiamo le più sentite condoglianze, nella convinzione che il suo modo di essere sia stato e rimarrà da esempio per coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo e di condividere con lui un tratto di vita”. In modo particolare Giampiero Panfili lo ricorda, oltre come esponente di spicco nel campo politico, anche come amico, poiché si conoscevano dai tempi dell’università. Infatti, la sua attività politica comincia fin dal periodo giovanile con la presidenza provinciale della Giovane Italia e successivamente del Fronte della gioventù dove viene nominato dirigente nazionale direttamente da Giorgio Almirante. In Provincia di Perugia Biagiotti e Panfili hanno ricoperto ruoli entrambe nello stesso periodo. Bruno Biagiotti è stata e resterà una figura di riferimento per la Provincia di Perugia dove ha ricoperto numerosi incarichi di primo piano per 15 anni, dal 1999 al 2014. Nel 1999 viene candidato alla presidenza della Provincia con Alleanza Nazionale dove ottiene un ottimo risultato in particolare nel comprensorio perugino. Siede nei banchi del Consiglio provinciale durante l’amministrazione Cozzari (1999-2004). Rieletto nel 2004 nel collegio Perugia I portando questo collegio ad essere il primo di Alleanza nazionale (come percentuale) nella città di Perugia. Nell’amministrazione Cozzari Bis (2004-2009) riveste la carica di vice presidente del Consiglio. Nel 2009 viene candidato con il PDL nel collegio Perugia II ed anche nell’amministrazione guidata da Guasticchi (2009-2014), Biagiotti è vice presidente del Consiglio provinciale”.

Mirko Menicacci – v.coordinatore NCD Perugia: “Apprendo la triste notizia della prematura scomparsa di Bruno Biagiotti. Voglio rappresentare la mia vicinanza alla famiglia e voglio ricordare la “buona politica professata” ogni giorno da Bruno, una politica non urlata, giustamente identitaria, ma mai nostalgica. una politica riflessiva, ragionata e ragionevole che ha propugnato sia nelle sedi istituzionali che in quelle di partito. mi piace ricordare, infine, la sua completa disponibilità nei confronti di noi ragazzi che agli inizi degli anni 2000 ci avvicinavamo alla politica”.

Con grande tristezza i Consiglieri e i collaboratori delle Segreterie di Forza Italia e Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale si uniscono al dolore dei familiari per la scomparsa dell’amico Bruno Biagiotti:
“L’impegno comune, la militanza e la profonda amicizia hanno contribuito a stringere legami che sono sempre andati oltre la politica. Uomo dallo stile inconfondibile, ha sempre svolto qualsiasi sua attività con uno slancio  fuori dal comune.
Presente per gli amici e disponibile con chi ne avesse bisogno, innamorato profondamente della sua città, pervaso da una passione politica nata in gioventù e coltivata negli anni che lo ha portato a ricoprire ruoli importanti e di primissimo piano.
Se le divisioni ideologiche hanno segnato i suoi anni giovanili, il dialogo e il confronto hanno caratterizzato la sua maturità di uomo sempre fedele ai suoi principi.
Al di là delle divisioni politiche, Perugia ha perso una persona che si è sempre fatta ben volere da chiunque lo avesse conosciuto, sia per l’educazione che lo contraddistingueva, sia per  la serietà con cui affrontava le problematiche quotidiane del lavoro e del suo ruolo politico. Abbiamo perso un amico ma non i valori che ci ha insegnato.”

La presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, *Donatella Porzi* esprime “profondo cordoglio per la prematura scomparsa di *Bruno Biagiotti*, di cui ho avuto modo di apprezzare le grandi doti umane e politiche. Nei vari ambiti in cui ha speso il suo impegno, politico-istituzionale, imprenditoriale e associazionistico – aggiunge -, ha sempre dato testimonianza di grande passione civile, spirito di confronto e competenza. Partecipo al dolore della famiglia, dei tanti amici e colleghi ai quali rivolgo sentimenti di affettuosa vicinanza e solidarietà”.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI PERUGIA, ANDREA ROMIZI: “Ci uniamo con affetto al cordoglio della famiglia di Bruno Biagiotti, prematuramente scomparso. L’amore per la sua città si è riversato da sempre nel suo impegno politico, cominciato da ragazzo e che lo ha portato sino a ricoprire l’incarico di vice presidente del Consiglio provinciale perugino. Biagiotti è stato per molti un punto di riferimento, apprezzato e rispettato anche da chi aveva idee diverse dalle sue. Uomo aperto al confronto ed al dialogo ha messo a disposizione le sue capacità e conoscenze anche in campo professionale svolgendo diversi ruoli, da Presidente Regionale del Collegio degli agenti immobiliari a Componente di numerose commissioni della Camera di Commercio nonché Dirigente Provinciale della Confcommercio. A lui va, da parte dell’Amministrazione, l’ultimo commosso saluto”.

On. Catia Polidori: «Forza Italia desidera partecipare al dolore della famiglia Biagiotti per la prematura scomparsa del caro Bruno. Oggi Perugia perde una figura di spicco del panorama imprenditoriale e politico, stimato da tutti per le indiscusse doti umane e professionali, che, con sempre grande competenza, generosità e dedizione, ha saputo mettere al servizio delle istituzioni e delle associazioni in cui ha rivestito ruoli di primo piano e a beneficio della comunità locale».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*