Modificare progetto E78, Solinas, prevedere 4 corsie in tutto tratto Umbro

L'assessore Giuseppe Chianella ha risposto spiegando che “l'itinerario della E78 costituisce una delle principali trasversali peninsulari e rientra nelle opere di preminente interesse nazionale

Modificare progetto E78, Solinas, prevedere 4 corsie in tutto tratto Umbro
Attilio Solinas

Modificare progetto E78, Solinas, prevedere 4 corsie in tutto tratto Umbro

PERUGIA – Nella parte della seduta odierna dell’Assemblea legislativa riservata alle interrogazioni a risposta immediata (question time), il consigliere regionale Attilio Solinas (Misto-MdP) ha illustrato un proprio atto con cui chiede all’assessore alle infrastrutture Giuseppe Chianella se la Giunta regionale intende attivarsi nei confronti di Anas e Governo “per modificare l’ipotesi progettuale della strada di grande comunicazione E78 che, nei 15 chilometri del tratto umbro (da Parnacciano di San Giustino a località ‘Le Ville di Monterchi’), prevede la realizzazione di un percorso a due corsie con ben sette rotonde in soli dieci chilometri”.

Secondo Solinas “le somme già previste da Anas, pari a 100milioni, dovrebbero essere impiegate per “realizzare una strada a quattro corsie dalla località ‘LeVille di Monterchi’ fino all’intersezione con la E45 nei pressi della piastra logistica e una strada a quattro corsie anche nei restanti dieci chilometri ricadenti in territorio umbro, tenendo nella massima considerazione l’impatto ambientale dell’opera”.

L’assessore Giuseppe Chianella ha risposto spiegando che “l’itinerario della E78 costituisce una delle principali trasversali peninsulari e rientra nelle opere di preminente interesse nazionale. Le ultime ipotesi prevedono il completamento della E78 sul versante marchigiano con una strada a due corsie ed a quattro corsie sul versante toscano.

I citati 100milioni di euro verranno utilizzati per il collegamento tra l’uscita di Selci Lama, attraverso la Provinciale di Parnacciano e la galleria della Giunza, per poi proseguire verso le Marche e Mercatello sul Metauro.

L’interlocuzione con Anas è costante ma il progetto prevede due e non quattro corsie, dato che il flussi di traffico stimati verso le Marche non giustificavano una strada tanto ampia”. Solinas ha replicato evidenziando che “i cittadini dell’Alto Tevere vorrebbero una soluzione completa per il collegamento con l’autostrada del Sole. Tra l’altro si era posto il problema in Conferenza Stato-Regioni del collegamento da Monterchi alla E 45, altro punto critico per cui è bene pensare una soluzione tecnica”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*