Mezzo terremoto nel Centrodestra, l’endorsement di Fortunati a Laffranco

Pietro Laffranco e Matteo Fortunati (Fotocomposizione)

da un commento dell’avv. Matteo Fortunati
Immagino che siano ragioni di equilibri politici e spazi.È chiaro che è in atto un processo di grande trasformazione politica che agli occhi dei cittadini è incomprensibile. Quindi tutti 
hanno diritto a difendere le proprie posizioni.È evidente che vi è un’aggressione nell’attuale dirigenza di Forza Italia nei confronti di Pietro Laffranco o il contrario, dipende dai punti di vista.

Tutto nasce dalla corsa alla presidenza di FI culminata con la conferma del commissario Polidori a Presidente Regionale da parte di Berlusconi.E’ anche evidente che questa corsa alla presidenza abbia condizionato gli assetti della composizione della Giunta Romizi…che dopo le regionali avrà i suoi grattacapi….

In sostanza non si può fare la guerra per far fuori un politico di razza come Pietro Laffranco senza spargimenti di sangue!Ragione vorrebbe che invece di soffiare sul fuoco ci si metta a tavolino e risolvere i problemi…invece si vedono solo isterismi e voglia di protagonismo!Ho ancora davanti agli occhi la scenata isterica per futili motivi della Coordinatrice Catia Polidori alla presentazione del candidato Ricci all’Hotel Sangallo!

Quindi a torto o a ragione Laffranco sta difendendo i suoi spazi politici….E dal suo punto di vista ha ragione…come hanno ragione dal loro la squadra composta dalla Polidori, Modena,Romizi. È solo un gioco di forze politiche…bisogna solo vedere cosa sono disposti a perdere.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*