“Mettiamo servizi e sociale al riparo dai tagli”, scrivono Giacopetti e Bastianelli (PD)

Il PD dell’Umbria ha bisogno di buona politica

pdda Francesco Maria Giacopetti – Segretario PD Perugia e Claudia Bastianelli – Segretaria PSI Perugia
PERUGIA – E’ ormai evidente che, a palazzo dei Priori, ai proclami lanciati dal centrodestra in campagna elettorale stanno seguendo fatti che lasciano intravedere poche idee e molto confuse. Il normale funzionamento degli organismi eletti dai cittadini va molto a rilento: il Consiglio comunale non si riunisce dal 21 luglio, non è dato sapere quando si riunirà di nuovo e nelle poche sedute convocate si sono “sbrigati” solo adempimenti burocratici.

L’istituzione di una commissione “sui generis” sulla spending review è partita mediaticamente in pompa magna ma alla prima seduta si sono presentati in nove. E intanto sindaco e giunta hanno deliberato di mantenersi al massimo consentito per legge la propria indennità mentre la scure dei tagli si sta già alzando su cultura, servizi e sociale, rischiando di far pagare il prezzo dell’approssimazione di questa giunta a operatori e cittadini. Sembra proprio il caso di dire: “chi predica bene razzola male”.

E’ in tempi difficili come questi che si misura la buona politica, oltre che nella capacità di fare scelte adeguate alle sfide che si devono affrontare. E’ proprio oggi, in un momento di crisi, che i cittadini hanno bisogno di risposte e di sostegno e di una cultura politica che guardi ai servizi come a beni comuni, a patrimonio di tutti.

Tagliando ore agli operatori, chiudendo spazi, cancellando convenzioni si potranno anche produrre risparmi immediati a bilancio, ma a pagare due volte sarebbero i cittadini, con tasse e tariffe ai massimi storici e servizi che chiudono. Scelte che penalizzano cultura e sociale sono scelte che privano la città di opportunità e la impoveriscono terribilmente. Non possiamo permettercelo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*