Matteo Salvini a Todi, vogliamo conquistare tutti i comuni dell’Umbria [VIDEO]

Todi festeggia con Matteo Salvini il risultato che la Lega Nord ha ottenuto alle ultime elezioni amministrative

Matteo Salvini a Todi, vogliamo conquistare tutti i comuni dell’Umbria

TODI – “E’ stato bello vincere a casa “dell’ex presidente” della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dico ex perche’ tra arresti e sconfitte elettorali possono solo preparare gli scatoloni. Ora dobbiamo essere bravi, veloci, onesti, concreti”. Folla urlante, cori da stadio e fazzoletti verdi al collo, nella sala consiliare di Palazzo del Popolo.

Todi festeggia con Matteo Salvini il risultato che la Lega Nord ha ottenuto alle ultime elezioni amministrative: 9,04% di voti al primo turno e vittoria dopo l’apparentamento con il candidato di centro destra, Antonino Ruggiano. “E’ stato emozionante entrare in un palazzo che ha centinaia di anni di storia sulle spalle – ha contiuato il segretario della Lega – Todi e’ un’occasione di svolta e concretezza. I cittadini chiedono all’amministrazione capacita’: onesta’ e trasparenza la do per scontata, bisogna fare quello che si e’ promesso. Non serve piu’ guardare al passato, guardiamo al presente e al futuro”.

Salvini detta poi le linee guida che la nuova giunta dovra’ seguire: “Ci sara’ differenza rispetto agli altri: a sinistra hanno la brutta abitudine di pensare che loro hanno la verita’ in mano, quindi l’appalto va all’amico, lo spettacolo all’amico dell’amico. Gli uffici della Lega invece saranno aperti a tutti i cittadini, alle persone migliori in ogni campo.

Questa e’ la differenza netta tra noi e gli altri”. “Siamo partiti neanche un anno fa. E’ stato un periodo duro, tra difficolta’ di tutti i tipi – ha detto il candidato sindaco della Lega, oggi vicesindaco di Todi, Adriano Ruspolini – ma con loro abbiamo trovato la porta sempre aperta, con la propensione a risolvere i problemi e non accantonarli. Per una serie di quinquenni la sinistra potra’ sedere nei banchi dell’opposizione”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*