Marini Presidente: “Tutti per un’Umbria più forte”, al via la campagna elettorale [GUARDA FOTO E VIDEO]

GUARDA LA DIRETTA VIDEO
E’ cominciata la campagna elettorale di Catiuscia Marini, presidente uscente della Regione Umbria. Marini, oggi sabato 11 aprile 2015, alla sala congressi di Umbria Fiere ha dichiarato ai giornalisti spiegando che tipo di Umbria sarà, l’Umbria del futuro: “Sarà un Umbria che finalmente riparte con molta più velocità. Sarà un Umbria che ha più prospettive di lavoro. Questa volta abbiamo più certezze consolidate, possibilità di sviluppo per le imprese di ricerca di innovazione, ma anche di posti di lavoro che tornano finalmente ad essere presenti nella nostra regione. Sarà un Umbria che avendo fatto anche un lavoro molto rigoroso sui suoi fronti, sulla capacità di programmazione, sulle risorse comunitarie, sulle relazioni del Governo nazionale e delle istituzioni europee. La base è forte e robusta per farcela e poi è un Umbria dove un gruppo importante di imprese sta ripartendo, più veloce, più dinamico. Ha nuove opportunità, stanno ripartendo gli investimenti, quindi con molta più fiducia”.

Sette anni di crisi sono stati durissimi, sembravano interminabili, Marini ha detto ai cronisti: “Io credo che la crisi ha fatto pesare fortemente i suoi effetti sulle famiglie, sulle persone di questa regione, sia anche una crisi che lentamente stiamo lasciando alla nostre spalle, ma che sarà anche possibile reagire con molta robustezza e capacità da parte della regione”.

Per quanto riguarda Umbria e l’Europa la Presidente ha evidenziato “senza l’Europa non potremmo fare quello che stiamo già facendo oggi all’interno della nostra regione. L’Europa è capacità di programmazione strategica. Sono le risorse che abbiamo per l’agricoltura, per la ricerca, per le persone, per i giovani, per la competitività dell’Umbria. L’Europa che è anche quella che deve cambiare le sue politiche, deve essere più attenta a sostenere gli investimenti pubblici, ma l’allentamento delle regole europee sarà il presupposto anche per rimettere in circolo risorse pubbliche e private”.

La regione è stata sempre presente in questi anni “nei momenti difficili e difficilissimi, anche quando sembrava che difronte a vertenze molto complesse non ci fossero vie d’uscita. La Regione è stata sempre capace di rappresentare gli interessi dei lavoratori, ma anche dello sviluppo industriale, lo ha fatto con un’autorevolezza di fronte al governo, di fronte alle multinazionali, nel confronto con le organizzazioni sindacali e siamo sempre stati dalla parte dell’Umbria, dalla parte dell’impresa sana e dalla parte dei lavoratori”.

Infine riferendosi ai suoi competitor ha concluso dicendo: “Ognuno farà la sua campagna elettorale, io mi preoccupo più degli Umbri”.

PERUGIA – Una sala gremita e un clima positivo hanno accompagnato l’evento di avvio della campagna elettorale di Catiuscia Marini (Pd), governatrice uscente e candidata presidente del centrosinistra alle elezioni regionali 2015 in Umbria. Oggi, 11 aprile 2015, alla sala congressi del centro Umbria fiere di Bastia Umbra (Perugia), a partire dalle ore 17.00, la candidata ha accolto quasi 800 ospiti, nella tappa di inizio della corsa elettorale. Giovani spettatori e sostenitori hanno occupato le prime file della platea, in una manifestazione aperta da otto testimonianze di rappresentanti della societa civile (nel testo segue l’elenco degli interventi), dell’imprenditoria regionale, del sociale, della classe dirigente. “Grazie a tutte le persone che oggi sono qui – ha detto Catiuscia Marini – perché vogliono raccontare come questa regione può andare avanti. Insieme”. Le testimonianze sono state esempi virtuosi di una regione, di un tessuto economico e sociale, che ha la forza di rinnovarsi e reagire. Perché “in Umbria – ha aggiunto la candidata presidente – c’é tanta voglia di innovazione, in tutti campi. Possiamo e dobbiamo farla”.

“First people”, prima le persone. Citando un fortunato slogan dei socialisti europei, la candidata ha raccontato di cinque anni di governo al fianco delle aziende, delle istituzioni, dei servizi, delle persone, fronteggiando “difficoltà che non avevamo mai affrontato con questa intensità”.

“Abbiamo il dovere di far emergere le nostre energie, di immaginare un’Umbria capace di traghettarci oltre il nostro periodo piu difficile”, ha detto la candidata presidente. “Oggi – ha proseguito – siamo chiamati ad aprire le porte che danno sul fututo. Dispiegare nuove opportunità, aiutando i cittadini, come le imprese”. La sfida è “provare a vedere più lontano” e “avere il coraggio di scegliere”. Dopo anni che hanno visto sommarsi la crisi economica a una spending review che ha sotratto all’Umbria “550 milioni di euro di risorse ogni anno”, nel corso dei quali “abbiamo dovuto operare cambiamenti che oggi ancora non dipanano tutti gli effetti”. Uno dei compiti per il futuro rimarrà “affrontare i tagli imposti per salvaguardare il welfare, producendo benefici strutturali sul bilancio”.

Quelli del governo della Regione Umbria sono stati anni virtuosi e Catiuscia Marini si è detta “orgogliosa di una Regione che non ha fatto vergognare gli umbri per gli sprechi e le spese della politica” utilizzando inoltre “con intelligenza i fondi strutturali europei”. Quella degli ultimi cinque anni è stata una Regione che “ha lavorato ogni giorno per salvaguardare il bene piu prezioso: la salute”, ha ricordato la Marini, che nella seconda parte del proprio mandato ha raccolto la delega alla Sanità.

Il futuro dovrà essere messo a fuoco col “microscopio, ma bisognerà soprattutto avvicinare l’occhio al telescopio, per vedere le opportunita e le prospettive che il mondo aprirà all’Umbria”. Per cogliere le opportunità offerte dalla fine del periodo di austerità, con riforme necessarie, come “l’allentamento dei vincoli europei di bilancio”, per dare respiro al tessuto economico. Nell’Umbria, che vanta una delle 100 start up migliori del Paese, “non ci sentiamo per niente la cenerentola dell’Italia mediana”. Serve un lavoro di squadra tra istituzioni e “l’Umbria dei prossimi anni non può che stare dalla parte del lavoro e del merito, stando allo stesso tempo dalla parte dei piu fragili”, con “una politica che trova le soluzioni, anche quando sono impopolari”.

In cima all’agenda c’è l’impegno “per le generazioni piu giovani, per riportare sogni e desideri alla loro portata”. “Sarà una campagna elettorale intensa, vi chiedo di fidarvi di me. E ora come dice Leonardo Cenci: Avantitutta!”.

L’evento di apertura della campagna elettorale, che avrà come concetto portante “Per Un’Umbria più forte. Per l’Umbria di tutti”, è stato trasmesso in diretta streaming anche sul sito ufficiale www.catiusciamarini.it, spazio internet che conterrà tutti gli elementi della corsa elettorale fino all’appuntamento alle urne.

1 Commento su Marini Presidente: “Tutti per un’Umbria più forte”, al via la campagna elettorale [GUARDA FOTO E VIDEO]

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*