Maria Rosi (FI): “La Regione sostenga le rivendicazioni contrattuali medici di base”

Maria Rosi (FI): “La Regione sostenga le rivendicazioni contrattuali medici di base” PERUGIA – Il consigliere regionale Maria Rosi (Forza Italia) esprime il proprio sostegno allo sciopero nazionale dei medici di base o come li chiamo “Medici di famiglia”, convocato per domani per protestare contro la difficoltà delle trattative per il rinnovo della convenzione con il servizio sanitario nazionale, in stallo ormai da 6 mesi.

Per Maria Rosi “è importante ascoltare le richieste di chi si occupa da anni con dedizione e pazienza di curare le famiglie, dato che il medico di base è un vero punto di riferimento per i pazienti, una colonna portante all’interno del sistema sanitario regionale. La proposta di riforma della Conferenza delle Regioni punta a creare dei dei mega-ambulatori, in cui i pazienti saranno visitati da chi è di turno. Una soluzione da rivedere per non mortificare questi professionisti della salute pubblica”.

L’esponente di Forza Italia sostiene inoltre le rivendicazioni degli infermieri precari e disoccupati, che sempre domani manifesteranno davanti a Montecitorio: “la carenza di personale infermieristico porta le persone assistite a percepire una qualità scadente dell’assistenza sanitaria. Inoltre – sottolinea Maria Rosi – gli infermieri non sono al margine del sistema ma svolgono funzioni di primo piano, essendo qualificati e specializzati, formati per stare vicino ai pazienti e supportare i medici nel loro delicato ruolo. Anche il loro contratto dovrebbe evolversi e la politica mostrare il giusto interesse alle loro problematiche”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*