Maltempo San Giustino, i deputati Pd chiedono il riconoscimento dello stato di emergenza

Giampiero GiuliettiI deputati umbri del Pd hanno presentato un’interrogazione, con primo firmatario l’on. Giampiero Giulietti, per chiedere al Governo il riconoscimento dello stato di emergenza per i territoridell’Umbria duramente colpiti dai fenomeni meteorologici avversi che il 5 e 6 marzo scorsi hanno interessato in particolare le aree nord-orientali e sud-occidentali della regione.

“Lo scorso 24 marzo la Presidente della Regione Catiuscia Marini ha inviato una nota alla Presidenza del Consiglio dei Ministri richiedendo lo stato di emergenza per far fronte ai gravi danni causati dai fenomeni atmosferici del 5 e 6 marzo scorsi – hanno dichiarato i deputati PD – In alcune zone dell’Alta Umbria, in particolare nel comune di San Giustino, il vento ha raggiunto velocità assimilabili ad uragani abbattendo un’ enorme quantità di vegetazione con danni connessi alla viabilità e all’edilizia pubblica e privata; inoltre si sono registrati danneggiamenti alle infrastrutture della media e bassa tensione con problemi segnalati da 25 comuni e un picco di 27.000 utenze senza alimentazioneelettrica e sono stati rilevati ingenti danni alle strutture di attività economiche e produttive.

Considerato che per gli eventi del 5 e 6 marzo il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per la vicina provincia di Arezzo, confinante proprio con il territorio umbro maggiormente colpito, e che lo scorso 21 marzo l’allora Capo del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile Prefetto Franco Gabrielli si è recato nel Comune di San Giustino costatando di persona la gravità dei danni, chiediamo al Governo di mettere in atto le misure necessarie per il ripristino della normalità e delle ordinarie condizioni di vita e di dichiarare lo stato di emergenza per i territori della Regione Umbria maggiormente colpiti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*