Macroregione, Maurizio Ronconi, intempestivo e illogico accelerare

Allora siamo o al protagonismo fine a se stesso oppure ad un vero e proprio avventurismo politico

Macroregione, Maurizio Ronconi, intempestivo e illogico accelerare

Macroregione, Maurizio Ronconi, intempestivo e illogico accelerare

Intempestivo ed illogico accelerare su una fantomatica macroregione composta da Umbria, Marche e Toscana senza che si sia stimolato un dibattito regionale tra partiti, forze sociali e cittadini, senza che il Consiglio regionale ne sia stato investito e soprattutto senza che vi sia in merito  oggi uno straccio di disegno di legge costituzionale. Anzi, la Ministra competente ha recentemente dichiarato che non è all’ordine del giorno del governo mettere mano sulla questione dell’accorpamento delle regioni.

Allora siamo o al protagonismo fine a se stesso oppure ad un vero e proprio avventurismo politico, oppure peggio,al maldestro tentativo di blindare una maggioranza politica.

Tra l’altro non si capisce bene chi abbia dato l’investitura per una macro regione così composta e non invece per esempio con l’Abruzzo o il Lazio proprio nel momento in cui comuni del reatino chiedono un referendum per essere accorpati all’Umbria. Nessuna corsa in avanti altrimenti la richiesta di un referendum consultivo sarà nell’ordine delle cose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*