M5S Orvieto: Andrea Liberati per Orvieto!

Nomi dei beneficiari di trattamenti di favore, lo chiede Liberati M5s
Andrea Liberati

Siamo ufficialmente in campagna elettorale anche qui ad Orvieto pur non avendo candidati direttamente espressi dal territorio, pertanto dobbiamo cominciare ad affrontare pubblicamente le tematiche regionali con la consueta etica del M5S che non approfitta dell’assise consiliare per trasformarla in un campo di battaglia ma attraverso l’attivismo, la proposta e la denuncia del malaffare.

La portavoce del M5S Orvieto, Lucia Vergaglia, ha incontrato Andrea Liberati, candidato pentastellato alla presidenza della regione Umbria per portare le istanze orvietane. Si è parlato di risorse, acqua pubblica, idroelettrico, malaffare, economia, ambiente e territorio.

In questo primo confronto abbiamo affrontiamo di petto la questione risorse sottratte alle nostre terre ed alla cittadinanza, senza il doveroso ristoro economico, soprattutto in considerazione del disagio ambientale che Orvieto, già per la sola presenza della discarica di “Le Crete” deve patire.

La sola risorsa acqua per l’idroelettrico, se fosse contabilizzata con i valori che le danno in altre regioni, pensiamo all’Abruzzo od al Trentino, potrebbe portare nelle nostre casse ritorni considerevoli passando dai 4 milioni di euro per l’area ternana ad oltre 50 milioni, ma qui in regione non si sono mai ritoccati i canoni concordatari, della privatizzazione abbiamo visto solo la parte peggiore, l’aumento delle tariffe ai cittadini, ma mai i vantaggi come servizi efficienti e pagamenti della materia prima a prezzo di mercato. Lo stesso dobbiamo dire sulla parificazione di quanto si chiede come imposizione fiscale ai nostri cittadini artigiani e commercianti con quanto sarebbe giusto chiedere alle multinazionali. Anche i canoni delle acque minerali saranno doverosamente rivisti e le sorgenti Tione avranno sicuramente il loro ruolo adeguamento.

L’influenza dell’etica, della mancanza di tensione morale che permette le tante, troppe commistioni tra politica ed aziende ha probabilmente influito su questo dumping fiscale e tariffario ed è uno degli argomenti che il M5S ha già dimostrato di saper affrontare candidando persone incensurate, limpide e sconosciute alle procure che si impegnano a restituire ai cittadini metà di quanto guadagnerebbero in regione.

In questo video di pochi minuti approfondimenti e l’intervento completo su Orvieto di questo primo incontro con il candidato alla Presidenza della Regione per il MoVimento 5 Stelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*