Legacoop, Liberati M5S, ”congelata” interrogazione su Marini

L'interrogazione è stata ex abrupto stralciata dall'ordine del giorno dell'Assemblea legislativa

Casette di legno e sisma, botta e risposta tra Marini e Liberati
andrea-liberati

Legacoop, Liberati M5S, ”congelata” interrogazione su Marini

Il Movimento 5 Stelle chiede una riunione d’urgenza dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, dopo l’incongruo congelamento di una nostra interrogazione urgente a Catiuscia Marini relativa alle sue future doppie pensioni e al rischio di conflitto di interessi tra la medesima e Legacoop. Peccato: Marini avrebbe avuto l’occasione di chiarire subito la sua posizione sull’argomento”: lo afferma il capogruppo del M5s, Andrea Liberati.

“L’interrogazione – spiega Liberati – è stata ex abrupto stralciata dall’ordine del giorno dell’Assemblea legislativa, senza che il sottoscritto consigliere firmatario sia a conoscenza di ragioni scritte e specifiche. Frattanto aleggia, e sarebbe in corso di elaborazione, un parere legale sull’inammissibilità di suddetta interrogazione, giudizio tuttora non pubblico: fenomenale il fatto che prima si congeli l’interrogazione e poi, forse, si renda noto il parere legale”.

“D’altronde – prosegue – l’ingombranza politica di Catiuscia Marini sul Consiglio orienta e intralcia pesantemente non solo i lavori d’Assemblea, già ridotti al lumicino, ma anche le condotte assunte da molti consiglieri: dopo la limitazione delle riunioni d’Aula, sole due al mese, con un enorme cumulo di atti, dopo i cappotti infilati già alle 18, dopo gli infiniti ostacoli frapposti alla Commissione di Inchiesta sulla mafia, ora passiamo direttamente alla prassi più antidemocratica di tutte: la cancellazione tout court dell’opposizione.

Facile, no? Per il M5S questa è la riprova più evidente che Catiuscia Marini è in grave difficoltà e imbarazzo, colta nel vivo su delicate vicende che in Umbria finora, attraverso diversi rappresentanti politici, sono state ignorate per decenni”. “Dopo le note ’10 domande a Catiuscia Marini’, già finite sul blog nazionale beppegrillo.it, il presidente della Regione – sostiene Liberati – crede dunque di poter ignorare bellamente le richieste di trasparenza che salgono dalla collettività.

Per il M5S resta importante capire come funziona questa Regione, anche alla luce delle pregresse attività professionali dei suoi rappresentanti apicali, soprattutto dopo la ‘presidenziale’ partecipazione all’inaugurazione della Coop Centro Italia dell’8 novembre scorso. Coop Centro Italia è parte dell’organismo direttivo Legacoop Umbria, associazione in cui Catiuscia Marini è in aspettativa”.

“Catiuscia Marini – conclude – non pensi di potersi sottrarre sine die alle nostre riflessioni: il M5S persevererà per l’intera legislatura, desistendo a questo punto soltanto quando costei si sarà definitivamente dimessa da Legacoop Umbria”.

Legacoop

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*