L’Unità svela i retroscena dell’elezione del sindaco di Assisi

L'Unità titola: "Viaggio nel PD che sa come si fa a vincere"

L’Unità svela i retroscena dell’elezione del sindaco di Assisi
Foto del Movimento Cinque Stelle

L’Unità svela i retroscena dell’elezione del sindaco di Assisi

da Stefano Lucidi – portavoce 5 Stelle Senato e Fabrizio Leggio – portavoce 5 Stelle Assisi
È apparso in prima pagina su L’Unità (del 22 giugno 2016) un articolo sarcastico che titola: “Viaggio nel PD che sa come si fa a vincere” che svela i retroscena legati all’elezione del sindaco di Assisi. L’articolo, bisogna riconoscere molto onesto, mette in evidenza come la neo-Sindaco di Assisi non sia affatto un prodotto del PD e soprattutto che la vittoria non possa essere ascritta a scelte politiche del Partito Democratico umbro.

Tutt’altro. Nel pezzo di Maristella Iervasi, la sindaca Proietti si rivela come nuova alla politica dichiarando: “non avevo mai fatto politica fino a due mesi e mezzo fa”. Ma ancora alla domanda: “Quando ha presentato la sua candidatura a sindaco?” La Sindaca di Assisi risponde: “il 30 aprile scorso. E hanno risposto subito il PD e la lista dei Cristiano Riformisti”.

Ora da queste affermazioni si possono già trarre alcune conclusioni. In primo luogo il PD umbro completamente allo sbando fino al 30 Aprile, cioè a 10 giorni dalla chiusura della presentazione delle liste non aveva un candidato sindaco. In secondo luogo la Proietti che non ha mai fatto politica fino a due mesi e mezzo fa, entra in contatto con il PD a circa un mese dalle elezioni e tramite una lista civica che il PD semplicemente appoggia.

E QUESTA SAREBBE LA VITTORIA DEL PARTITO DEMOCRATICO? IL PROGETTO PER ASSISI DOVE STAREBBE? IL PD HA ORGANIZZATO I PROSSIMI 5 ANNI DI ASSISI A CIRCA UN MESE DALLE ELEZIONI? VERGOGNA!

È evidente che tutto questo non fa che confermare la scarsità di visione del Partito Democratico umbro e soprattutto l’assenza di progetti. Ricordiamo che, durante la discussione in Senato del Decreto Giubileo, il M5S ha chiesto fondi anche per Assisi e che fu approvato un ordine del giorno che impegnava il Governo a considerare anche Assisi nel contesto del Giubileo. Ovviamente non ricevemmo appoggi dal Partito Democratico il quale non intervenne affatto sul provvedimento.

A conferma della estraneità del PD all’elezione assisana, ricordiamo che qualche mese fa la sindaca Proietti, allora semplice cittadina, partecipò all’inaugurazione della sede del M5S di Assisi a testimonianza della non presenza di legami diretti con il PD in quel periodo. PD? Assente Ingiustificato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*