Luisa Spagnoli, questa sera la storia in tv, Mori, grande imprenditrice e donna speciale

Ha creato il “cazzotto”, poi diventato il bacio più dolce e famoso del mondo

Luisa Spagnoli, questa sera la storia in tv, Mori, grande imprenditrice e donna speciale
Luisa Spagnoli in automobile con il figlio Armando

Luisa Spagnoli, questa sera la storia in tv, Mori, grande imprenditrice e donna speciale

Stasera verrà trasmessa in tv la storia di Luisa Spagnoli. Una grande imprenditrice, ma soprattutto una donna speciale di grande indipendenza e tenacia che ha saputo credere nel suo lavoro e proiettarsi nel futuro.  Dopo aver iniziato nella pasticceria di via Alessi, è passata allo stabilimento della Perugina, alla creazione del cioccolatino “cazzotto”, poi diventato il bacio più dolce e famoso del mondo, fino alla moda che ancora porta il suo nome per eleganza e signorilità.

Di tutto ciò non posso non essere orgogliosa, di essere perugina, di riconoscere le mie origine ed il legame con la mia terra, fiera di essere cresciuta in una famiglia dove si mangiavano solo prodotti Perugina, per un senso di appartenenza all’azienda che dava lavoro ai miei genitori.

Mi auguro che questa fiction, oltre ad incantare per il personaggio, possa far conoscere realmente Luisa Spagnoli, la sua città, il suo mondo e sia di stimolo per le giovani generazioni che devono impegnarsi e credere in tutto ciò che fanno, sapendosi a volte “inventare” delle attività che sfuggono ai più.

Mi auguro che da questa sera si accenderà anche l’attenzione di quel pubblico che ancora non conosce la nostra meravigliosa città e che, come è accaduto per Gubbio e Spoleto grazie alla fortunata serie “Don Matteo”, troverà diversi validi motivi per venire a visitare l’Umbria”.

Luisa Spagnoli

Luisa Spagnoli, nata Sargentini (Perugia, 30 ottobre 1877Parigi, 21 settembre 1935), è stata un’imprenditrice italiana, soprattutto nota per l’ideazione del Bacio Perugina e per la catena di negozi d’abbigliamento che porta il suo nome.

Nata da Pasquale Sargentini, pescivendolo, e da Maria Conti, casalinga, poco più che ventunenne sposa Annibale Spagnoli. I due rilevano una drogheria e, subito dopo, cominciano a produrre confetti.

Nel 1907, insieme a Francesco Buitoni, aprono una piccola azienda con sede nel centro storico di Perugia, la Perugina, con quindici dipendenti. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale a mandar avanti la fabbrica rimane solo la signora Spagnoli con i suoi due figli, Mario e Aldo. A guerra finita la Perugina è già una fabbrica con più di cento dipendenti.

Nel 1923 Annibale Spagnoli si ritira dall’azienda per attriti interni. Si data qui l’inizio della storia d’amore tra Luisa e Giovanni Buitoni, di 14 anni più giovane e figlio del socio Francesco. Pochissime le testimonianze e i ricordi delle persone più vicine alla coppia che parlano di un legame profondo ma riservato: i due non andranno mai a vivere insieme. Per Luisa, ormai nel consiglio di amministrazione della Perugina, inizia anche l’impegno per la costruzione di strutture sociali che migliorino la vita dei dipendenti. Fonda l’asilo nido dello stabilimento di Fontivegge (considerato il più avanzato d’Europa nel settore dolciario). Inventa il famoso cioccolatino chiamato “Bacio Perugina“.

 

1 Commento su Luisa Spagnoli, questa sera la storia in tv, Mori, grande imprenditrice e donna speciale

  1. donna eccezionale un esempio per tutti noi, donne e uomini ..donna piena di valori umani e con molta dignità ,sono entusiasta di aver seguito la sua storia..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*