Linzi Pagnotta, Stefano Mazzoni, Fondazione Umbria Jazz, basta polemiche

Francamente polemiche di basso cabotaggio appaiono paurosamente fuori luogo

Linzi Pagnotta, Stefano Mazzoni, Fondazione Umbria Jazz, Basta cessino polemiche stucchevoli che danneggiano Umbria jazz

Linzi Pagnotta, Fondazione Umbria Jazz, basta polemiche

In relazione alle polemiche di questi giorni ed alle reiterate dichiarazioni del direttore artistico di Umbria Jazz, Carlo Pagnotta, su presunte “pressioni politiche” nell’ affidamento di una consulenza all’ex responsabile amministrativo, Luciano Linzi, tengo a ribadire una volta per tutte che si è trattato di una scelta autonoma, come da statuto, ed unanime del Consiglio di amministrazione della Fondazione di partecipazione Umbria Jazz, unico organismo che possa prendere decisioni nel merito.

Stefano Mazzoni
Stefano Mazzoni

Nella speranza che cessino polemiche stucchevoli che hanno l’esclusivo effetto di danneggiare Umbria jazz e la sua immagine, invito ciascuno a concentrarsi su quello che davvero conta per il bene del festival. Umbria Jazz sta per vivere una grande stagione che tra qualche settimana la porterà in Cina, ad aprire nuove frontiere per il jazz italiano e le eccellenze dell’Umbria, e che in luglio  si tradurrà in una edizione che si annuncia di grandissimo impatto artistico e partecipazione.

Francamente polemiche di basso cabotaggio appaiono paurosamente fuori luogo al confronto con il vero senso di Umbria Jazz. Che non è né può essere il piccolo cortile in cui trastullarsi con litigi provinciali ma l’anima di una regione che da quarantatré anni fa risuonare nelle sue città la musica della contemporaneità. Umbria Jazz è questo, è una delle più grandi manifestazioni del mondo che nasce da un miracolo di passione competenze e lavoro e che si rinnova ogni anno. Un patrimonio del genere va rispettato e non può essere oggetto di sterili frizioni personali.

Stefano Mazzoni

3 Commenti su Linzi Pagnotta, Stefano Mazzoni, Fondazione Umbria Jazz, basta polemiche

  1. Abbiamo anche trovato il verso di fare qualche vacanza in Cina oltre che stipendi impressionanti anche vacanze ci dicano se dobbiamo anche dargli la carta per far la spesa giornaliera ora basta

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*