Il “Dopo di noi” è legge, Giulietti: “Atto dovuto”

“L’approvazione definitiva della legge sul “dopo di noi” è un traguardo storico per il Pd, per il Parlamento e per tutto il Paese perché finalmente si garantisce assistenza e continuità di cura ai disabili anche quando verranno privati del sostegno dei loro familiari. Questo provvedimento, fortemente voluto dal Partito Democratico, è un atto dovuto a tutti i genitori che sanno cosa significa avere un figlio disabile e temere per il suo futuro una volta che verrà meno il loro appoggio, è una legge che ci rende orgogliosi e che rende ancora più civile il nostro Paese”.
E’ il commento dell’on. Giampiero Giuletti dopo il via libera della Camera al provvedimento che, per la prima volta, istituisce un Fondo specifico, con 90 milioni di euro per il 2016, 38,3 milioni per il 2017 e 56,1 milioni dal 2018 e prevede agevolazioni e sgravi fiscali per il patrimonio che i genitori decideranno di lasciare in eredità per la cura dei loro figli e progetti individuali di cura e assistenza del disabile da mettere a punto ancor prima che vengano a mancare i parenti. “Quella sul dopo di noi è una legge che nasce dal basso, – ha aggiunto il deputato Pd – dalle esigenze e dalle difficoltà di chi si trova ogni giorno a dover affrontare il delicato tema della disabilità e, nonostante anche questa volta c’è chi ha cercato in tutti i modi di ostacolarne il percorso con il M5S che ha votato contro, il Parlamento ha approvato la legge, scrivendo una delle più belle pagine di civiltà del nostro Paese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*