Lega Nord, condividiamo le critiche su post sisma, ma non partecipa a conferenza

La Lega fa opposizione per i risultati negativi

Lega Nord, condividiamo le critiche su post sisma, ma non partecipa a conferenza

Lega Nord, condividiamo le critiche su post sisma, ma non partecipa a conferenza
PERUGIA – Condivide le critiche alla Regione sui danni indiretti del terremoto ma la Lega Nord ha deciso di non partecipare alla conferenza stampa degli esponenti del Centrodestra e civici.
“Se la lega è buona per fare certe battaglie in alcuni luoghi lo è necessariamente anche in altri. E’ quindi inopportuna la discrepanza di atteggiamento tra quanto accade nell’Assemblea legislativa e quanto invece nei territori” dicono Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini. “In alcuni comuni dove abbiamo importanti appuntamenti elettorali – aggiungono -, la Lega è stata attaccata per le sue scelte, necessarie perché politicamente veniva depotenziata dal ruolo istituzionale che invece merita visto il consenso maturato nei vari appuntamenti elettorali precedenti. La Lega fa opposizione per i risultati negativi che si hanno in Umbria ma le altre forze politiche non sempre condividono lo sforzo che mettiamo in campo. Se si è coerenti bisogna esserlo sempre – concludono Mancini e Fiorini -, in questo palazzo e nei comuni”.

“La Lega Nord è stata colpita da un’epidemia influenzale scoppiata qualche giorno fa e che è partita dai comuni di Deruta, Todi e Narni”. Così ha ironizzato il consigliere Regionale Lega Nord, Valerio Mancini alla nostra domanda per cui si chiedeva come mai i rappresentanti del Carroccio non erano intervenuti, questa mattina, alla conferenza stampa indetta da parte del centro destra e liste civiche e avente per oggetto “l’emergenza terremoto e i danni indiretti al turismo”. “In questi ultimi tre mesi – ha ribadito Mancini –  è arrivato qualche virus di troppo nei confronti della Lega: giudizi, a mio avviso, inappropriati e inopportuni che tengo a precisare, non hanno niente a che vedere con i miei colleghi del consiglio regionale, ma credo che se si intraprendono delle battaglie le si fanno insieme, ovunque, all’interno di palazzo Cesaroni  e ovviamente nei territori. Con la nostra assenza alla conferenza stampa, pur condividendone i contenuti, abbiamo ritenuto opportuno rimarcare posizioni nette che nell’ultimo periodo la Lega ha manifestato con perfetta coerenza, posizioni che non sono state condivise né prese sottobraccio dalle altre forze politiche del centro destra, anzi molte volte sono state stigmatizzate e in alcuni casi pure derise. La Lega Nord è un partito che ha idee ben chiare su temi importanti, abbiamo combattuto occupando il consiglio regionale e manifestando la nostra contrarietà all’inceneritore di Terni, abbiamo, oltremodo, combattuto aspramente contro la legge assurda del gender che spreca 40 mila euro di risorse pubbliche che potevano essere impiegate per l’emergenza terremoto o per i più bisognosi umbri: su tante cose non siamo stati supportati ed ecco il motivo della nostra influenza!”

Il Centrodestra di Palazzo Cesaroni fa la conferenza stampa su post sisma, ma la Lega non partecipa

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*