La Lega Nord di Terni chiama i cittadini in piazza

Emanuele Fiorini (capogruppo Lega Umbria): “Episodi di violenza e criminalità quasi ogni giorno: ora basta, facciamo sentire la nostra voce”

La Lega Nord di Terni chiama i cittadini in piazza

La Lega Nord di Terni chiama i cittadini in piazza

TERNI – “La sicurezza è solo un ricordo. Riprendiamocela. Scendiamo in piazza”. Così la Lega Terni chiama a raccolta i cittadini per manifestare in difesa del diritto alla sicurezza, il giorno sabato 18 novembre alle ore 15.30 in piazza Ridolfi, sotto Palazzo Spada, sede del Comune di Terni.

“Episodi di violenza e criminalità praticamente ogni giorno – commentano gli esponenti leghisti – furti, risse, vandalismo, spaccio di droga, parcheggiatori abusivi, accattonaggio molesto, criticità legate all’immigrazione incontrollata e ad un’accoglienza diffusa che è sfuggita di mano ed ha portato ad aumenti repentini di “ospiti”, la cui presenza massiccia sul territorio sta gravando sul tessuto sociale e sul quieto vivere.

Terni è al collasso e i cittadini hanno paura anche di uscire la sera poiché, chi governa la città, non riesce più a garantire gli standard minimi di sicurezza. Per troppi anni l’amministrazione Di Girolamo ha sottovalutato il pericolo negandone l’esistenza e da tempo il problema si è riproposto in maniera insostenibile. Tuttavia, arrendersi a tale situazione non è la scelta giusta”.

Per tale motivo, il capogruppo Lega in Regione Umbria, Emanuele Fiorini, congiuntamente al segretario di Terni, Federico Cini e il gruppo Lega di Terni, hanno organizzato il giorno sabato 18 novembre alle ore 15.30, una manifestazione pubblica in difesa del diritto alla sicurezza.

La Lega invita a scendere in piazza Mario Ridolfi, sotto Palazzo Spada, sede del Comune di Terni, “tutti quei cittadini che sono stanchi di aver paura, stanchi di dover leggere ogni giorno sui giornali di una città in lento declino, stanchi di non poter più essere padroni a casa propria. Scendiamo in piazza, facciamo sentire la nostra voce”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*