Interdittiva Sia Marsciano, Lega, ultima riprova della gravità

Fiorini e Mancini: "Nessun territorio della nostra regione – sostengono - può dirsi immune alle diverse questioni emerse"

Interdittiva Sia Marsciano, Lega, ultima riprova della gravità

Interdittiva Sia Marsciano, Lega, ultima riprova della gravità

“L’interdittiva antimafia che ha colpito S.I.A. (Servizi igiene ambientale) è solo l’ultima riprova della gravità della situazione del sistema di gestione dei rifiuti in Umbria, che la Lega Nord ha denunciato con forza negli ultimi mesi, sia a livello regionale che nazionale.

Una situazione che va ben al di là dei pur gravi profili di coinvolgimento negli aspetti legati alle infiltrazioni mafiose in Umbria”: lo affermano i consiglieri regionali della Lega Nord, *Emanuele Fiorini e Valerio Mancini*.

“Nessun territorio della nostra regione – sostengono – può dirsi immune alle diverse questioni emerse: dalle interdittive ai drammatici problemi che colpiscono i territori in cui insistono discariche in funzione e discariche dismesse, dal problema degli impianti pubblici e privati legati al ciclo di rifiuti alle problematiche relative alla raccolta differenziata e all’esplosione del costo del servizio.

Non è un caso che la Commissione d’inchiesta voluta con forza dalla Lega si avvii a diventare un tavolo permanente di confronto e approfondimento che continuerà a lavorare fino alla fine della legislatura”.

Interdittiva

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*