Informazione, Casciari (Pd): “Complimenti ai nuovi eletti dei consigli dell’Odg Umbria e di Asu”

Con l'occasione il consigliere regionale del Pd si è impegnata "a sollecitare la definizione della nuova legge regionale sull’editoria"

Informazione, Casciari (Pd): "Complimenti ai nuovi eletti dei consigli dell'Odg Umbria e di Asu"
Carla Casciari su nomina Gianni Luca Tassi

Informazione, Casciari (Pd): “Complimenti ai nuovi eletti dei consigli dell’Odg Umbria e di Asu”

Perugia – “Faccio i miei complimenti ai nuovi eletti per il Consiglio dell’ordine regionale dei giornalisti dell’Umbria e per quello dell’Associazione stampa umbra”. Così interviene il consigliere regionale Carla Casciari (Pd) all’indomani del turno di ballottaggio per il rinnovo del consiglio regionale dell’Odg.

 

Casciari evidenzia che “a Roberto Conticelli (presidente uscente), l’unico che avendo conseguito 96 preferenze aveva superato il quorum in occasione della prima votazione, si aggiungono ora i professionisti Fabio Luccioli, Massimo Angeletti, Michele Nucci, Felice Fedeli e Vanna Ugolini. Per i pubblicisti Maria Pia Fanciulli, Alberto Mirimao e Sonia Montegiove. Nessun ballottaggio, invece, per l’Asu. Il consiglio direttivo, votato domenica primo ottobre, sarà composto da Marco Baruffi, Noemi Campanella, Giorgio Galvani, Fabrizio Ricci, Alfredo Doni e Massimiliano Cinque per i professionali e da Luana Pioppi, Alessandro Laureti e Marco Gobbino per i collaboratori”.

 

“Auguro a loro buon lavoro – prosegue Carla Casciari – soprattutto ora che quello del giornalismo, come altri settori, è fortemente in crisi, particolarmente in una regione piccola come la nostra dove in quasi tutte le aziende, sia televisive sia della carta stampata, hanno attivato gli ammortizzatori sociali o i contratti di solidarietà. Dove si è registrata la chiusura di testate giornalistiche, come avvenuto nel 2015 con il Giornale dell’Umbria, ed un forte ridimensionamento delle emittenti televisive come è accaduto a Tele Radio Gubbio quest’anno. Eventi che hanno visto molti giornalisti perdere il posto di lavoro. Per questo motivo – conclude Casciari – mi impegnerò a sollecitare la definizione della nuova legge regionale sull’editoria”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*