Infanzia, centrodestra sbatte porta in faccia a genitori, Bistocchi richiede consiglio grande

Mense perugia

“Nella seduta di ieri del Consiglio Comunale il centrodestra ha sbattuto la porta in faccia alla partecipazione e all’ascolto dei cittadini rifiutando l’audizione dei rappresentanti dei comitati mense e dei genitori accorsi presso l’assise comunale per assistere alla discussione sulle mense e per interfacciarsi con l’amministrazione in modo da capire che intenzioni abbia sul tema dei servizi all’infanzia, per esporre le problematiche e per partecipare alle scelte dialogando con l’amministrazione.

Alla luce di questo segnale di chiusura e di questa mancanza di volontà di condivisione delle scelte da parte dell’attuale amministrazione abbiamo deciso di ascoltare le esigenze e le istanze dei rappresentanti dei genitori: in qualità di Vicepresidente del Consiglio Comunale ho fatto mia la richiesta di un Consiglio Comunale Grande sui servizi all’infanzia, sul modello di gestione delle mense scolastiche e sul taglio dei fondi destinati alle attività scolastiche.

Riteniamo, infatti, che sia necessario approfondire la questione, capire quali sono le intenzioni di questa Giunta e ascoltare le esigenze dei genitori, degli educatori e degli operatori del settore al fine di trovare le soluzioni alternative per proseguire questo modello di esperienza virtuosa durato oltre 25 anni e per cui Perugia è sempre stato un modello per le altre città, al fine di garantire la più alta qualità e il migliore controllo per i bambini di Perugia.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*