INDESIT-WHIRLPOOL, GIULIETTI E LODOLINI: “BENE L’INTERESSAMENTO DEL GOVERNO”

indesit“È positivo che il Governo si sia immediatamente attivato per aprire un confronto sulla crisi Whirlpool-Indesit, così come riteniamo positivo che, all’incontro di ieri mattina per la vertenza Whirlpool, il Governo abbia ribadito con chiarezza che questo piano industriale è un punto di partenza, fermo restando l’apprezzamento per l’intenzione di investire in Italia 500 milioni di euro”. E’ quanto affermato dai deputati PD Giampiero Giulietti ed Emanuele Lodolini.

“Non è accettabile – hanno detto gli on. Giulietti e Lodolini – che si facciano licenziamenti in presenza di un accordo sulla Indesit che li escludeva fino al 2018. È necessario salvaguardare il futuro di tutti i lavoratori, compresi i 1350 individuati come esuberi, metterli in sicurezza e rilanciare concretamente e validamente l’attività industriale. Il Governo, tramite il Sottosegretario Bellanova, ha già annunciato l’intenzione di mettere sul tavolo tutta la strumentazione disponibile, tenendo a mente che siamo in una fase molto importante di riassetto del sistema degli ammortizzatori sociali che ha l’obiettivo di estenderli a molti più beneficiari rispetto al passato e di renderli strumento di sostegno e non di assistenzialismo.

E dunque, – hanno concluso i deputati Giulietti e Lodolini – anche nel caso Whirlpool, il Governo lavorerà non per distribuire assistenza, ma perché gli ammortizzatori siano realmente funzionali al piano di rilancio e alla garanzia per i lavoratori di una prospettiva concreta e duratura, che vada ben oltre il 2018″.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*