Imprese e professionisti in Umbria, in 7 anni perso il 24 per cento

Claudio Ricci: la ripresa non esiste, cambiare governo della Regione o le speranze per l’Umbria sono finite. Punto.

Imprese e professionisti in Umbria, in 7 anni perso il 24 per cento

Imprese e professionisti in Umbria, in 7 anni perso il 24 per cento

da Claudio Ricci (Consigliere Regionale)
PERUGIA – Imprese e Professionisti, dal 2009/2016 (Mediacom043), il calo sulle “dichiarazioni dei redditi” è del 23,4%, il doppio rispetto alla media nazionale (-11,9%). Il dato umbro, che vede andare in fumo quasi un quarto del fatturato complessivo, è fra i peggiori d’Italia.
La realtà è questa. Numeri che confermano quelli già noti: meno 15.000 posti di lavoro in 10 anni e la povertà che, ormai, è al 12%. La Regione Umbria è ferma (mentre si continua a dire che “siamo in ripresa”), le categorie economiche non protestano (meglio non disturbare la politica al governo), qualche segnale di vita arrivata solo dai sindacati. Ringraziamo.
Ormai, dopo quello che ho letto in merito ad un secondo aeroporto che si dovrebbe sviluppare a pochi chilometri da quello internazionale dell’Umbria, concordo con chi parla di “fine senza speranza”. Anche per l’acciaio e la cioccolata, due cose su cui aggrapparsi, l’orizzonte è “incerto”. Ci rimane solo il derby di calcio fra Fere e Grifo, “malandati” pure loro!
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*