Unipegaso

Il Prc di Perugia per la manifestazione FIOM e “rifiuti zero”

PRC

prc(UJ.com3.0) PERUGIA – Si è tenuta lunedì sera presso la sede di Via Campo di Marte la riunione delle segretarie e dei segretari di circolo della Federazione Provinciale di Rifondazione comunista di Perugia. Dalla riunione sono emersi due momenti di azione politica concreta. Intanto, come indicato dal partito regionale, tutti i circoli sono stati impegnati, e lo saranno nelle prossime ore, per favorire con assemblee, volantinaggi e banchetti la partecipazione di lavoratori e cittadini alla Manifestazione nazionale della FIOM di sabato 18 maggio a Roma. Una manifestazione per democrazia. lavoro e diritti che non parla solo ai mettalmeccanici, ma all’intero paese. Da questo punto di vista intendiamo portare un contributo per la più larga moblitazione contro la prosecuzione delle politiche di austerità, contro le politiche del governo Letta-Alfano. Anche nei nostri territori il lavoro inizia ad essere la prima emergenza. Sappiamo bene che le politiche fatte di tagli e tasse per le fasce più deboli della società continuano a produrre disoccupati, soprattutto giovani, e cassaintegrati. Inoltre è già stata annunciata dal governo la volontà di mettere mano al diritto del lavoro aumentando la precarietà attraverso il peggioramento della riforma Fornero.

La FIOM invece propone una piattaforma per uscire dalla crisi riaffermando i diritti del lavoro, rafforzando e riqualificando lo stato sociale a partire dall’istituzione del reddito minimo, proponendo la riduzione dell’orario di lavoro, per una nuova programmazione e un nuovo intervento pubblico in economia per un diverso modello di sviluppo. Saremo quindi a Roma il 18 con la FIOM, contro il governo Letta che vuole continuare le politiche di austerità e per ricostruire una sinistra che abbia al centro il lavoro, i beni comuni, la democrazia. Inoltre dai prossimi giorni tutti i circoli saranno impegnati a sostenere la raccolta firme sulla proposta di legge di iniziativa popolare “Rifiuti zero”, una strategia che il partito a livello regionale è riuscito a far inserire nel DAP e un obiettivo sul quale ci sentiamo impegnati nei territori e nelle amministrazioni in cui siamo presenti. Intendiamo portare il nostro contributo al raggiungimento del quorum affinchè il Parlamento possa finalmente discutere ed esprimersi su un’organica proposta legislativa di gestione del ciclo dei rifiuti. Infatti la gestione dei rifiuti, la loro riduzione e la raccolta differenziata sono elementi prioritari da mettere al centro della discussione politica per il diritto alla salute e per un nuovo modello di sviluppo. In questo senso lavoreremo anche per stimolare una maggiore coscienza civica ed ambientale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*