Il popolo della famiglia Umbria all’assemblea nazionale

504 delegati da tutta Italia un Popolo per affermare la vita.

Il popolo della famiglia Umbria all'assemblea nazionale

Il popolo della famiglia Umbria all’assemblea nazionale

di Martina Rastelli
Il Popolo della famiglia vuole portare in Parlamento lo spirito del family day. Il Movimento ha aperto ufficialmente la campagna elettorale, in vista delle elezioni politiche di marzo. La sfida è stata lanciata, mettendo al centro della piattaforma programmatica del Popolo della Famiglia e cioè: “La difesa dei temi etici” Questo con l’obbiettivo di dimostrare come, né il partito Democratico, né il centrodestra siano in grado di poter assicurare la difesa dei cosiddetti valori non negoziabili. Punti sui quali sia il presidente Mario Adinolfi sia il segretario Gianfranco Amato hanno incentrato l’attenzione.

Gianfranco Amato ha tuonato dal palco: “Non saremo mai disposti a lavarci le mani nel catino di Ponzio Pilato”. Adinolfi ha poi aggiunto: “Dobbiamo convincere gli elettori che rassegnarci sarebbe la peggiore delle sconfitte”. Ed è proprio lui a dire stop alla convinzione che sia inutile combattere perché tanto il mondo va in una certa direzione e cambiarlo è impossibile. “Per questo – aggiunge – ci dobbiamo credere, perché se ci crediamo e lavoriamo per farci conoscere e far conoscere le nostre battaglie identitarie il miracolo state certi ci sarà”.

Il popolo della Famiglia Umbria ha accettato la sfida di partecipare alle prossime elezioni politiche.

Ai gazebo delle piazze della nostra regione si potrà conoscere il programma e avere la possibilità di essere protagonisti di un vero cambiamento della nostra nazione, le cui radici sono la vita, la famiglia e la libertà.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*