Guasticchi (PD): “Politiche su territorio e moderni sistemi di comunicazione per il turismo”

Marco Vinicio Guasticchi sul voto ballottaggi in Umbria

“Le opportunità di crescita su vari fronti della nostra regione passano anche attraverso le potenzialità del turismo: se è vero, come risulta da ricerche del comparto, che queste potenzialità esistono in futuro, perché il nostro Paese ha risorse di attrazione di nuove fette di turismo internazionale, è necessario attrezzarsi con offerte che valorizzino il nostro patrimonio storico-architettonico, paesaggistico e ambientale, l’aspetto enogastronomico, dell’artigianato, in particolare artistico, e il cosiddetto ‘turismo della meditazione’ che ben si attaglia alle nostra realtà e ad alcuni luoghi del nostro territorio così importanti per la spiritualità”. Ad affermarlo Marco Vinicio Guasticchi,  candidato per il Pd alle prossime elezioni regionali. Guasticchi ritiene che “le potenzialità turistiche in Umbria possono  trasformarla in meta preferita ad altre destinazioni, per le sue eccellenze che ormai la contraddistinguono come brand conosciuto e inconfondibile in Italia e nel mondo”. “Eccellenze come ad esempio il vino, l’olio extravergine di oliva e il tartufo – prosegue – che ormai costituiscono un forte strumento di promozione. Se vogliamo perfezionare le potenzialità di questo comparto ci dobbiamo dotare di strumenti promozionali che puntino su queste eccellenze e valorizzino anche le altre offerte di cui disponiamo. Certamente questo potenziale di mercato, in particolare costituito da stranieri, va trasformato in fatto concreto. Servono adeguate politiche di comunicazione che siano elemento di attrazione e, soprattutto, adeguate politiche di supporto al comparto, arricchendo l’offerta turistica tout court con la promozione del territorio nel suo insieme. Una sorta di sinergia tra i comparti può portare l’Umbria ad ottenere risultati di spessore e di qualità e a potenziale anche i livelli occupazionali, specialmente giovanili”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*