Grave contaminazione fiumi, M5s: “E’ emergenza nazionale”

Bacino Paglia-Tevere: tra le più gravi contaminazioni da mercurio, pesci contaminati almeno fino alla Diga di Alviano, rischi per il Mar Mediterraneo!

Grave contaminazione fiumi

Grave contaminazione fiumi, M5s: “E’ emergenza nazionale”

“Una grave contaminazione dei fiumi Paglia, Tevere e Nera”, è quanto ha affermato stamane il Movimento 5 Stelle per bocca del suo capogruppo in Regione Andrea Liberati, del portavoce al Senato Stefano Lucidi e dei consiglieri Lucia Vergaglia, Thomas De Luca, Patrizia Braghiroli e Valentina Pococacio.

I pentastellati hanno pertanto illustrato quattro diversi studi accademici effettuati presso le università di Firenze, Urbino e negli Stati Uniti. In particolare, i fiumi Paglia e poi Tevere presentano un altissimo inquinamento da mercurio, derivante dalle miniere del monte Amiata, entrato nella catena alimentare attraverso i pesci, con concentrazioni che, lungo il Paglia, eccedeno nel 96% dei casi le soglie di pericolo per la salute umana fissate negli Stati Uniti (“Of the freshwater fish collected, 96% of the fish muscle samples exceeded the 0.3 μg/g (methyl-Hg, wet weight) USEPA fish muscle standard”, Science of the Total Environment, Concentration, distribution, and translocation of mercury and methylmercury in mine-waste, sediment, soil, water, and fish collected near the Abbadia San Salvatore mercury mine, Monte Amiata district, Italy, p. 326, available online December 14th 2011″).

Gli studi (allegati) dimostrano, peraltro, che la contaminazione è talmente grave da mettere a rischio la geochimica del mar Mediterraneo (“The Tiber River may then be considered as one of the main contributors to the total Hg budget of the Mediterranean Sea”, www.mdpi.com/journal/minerals, Effects of the November 2012 Flood Event on the Mobilization of Hg from the Mount Amiata Mining District to the Sediments of the Paglia River Basin, p. 242, published: April 9th 2014), giacché quello del fiume Tevere rappresenta uno dei più importanti casi di inquinamento da mercurio del mondo, come indicano gli esiti dei prelievi di acque e sedimenti effettuati dai diversi studiosi, fino alle porte di Roma.

I portavoce del M5S hanno poi mostrato, per la prima volta, lo studio ecotossicologico (2013) commissionato dalla Thyssen (e prescritto dall’A.I.A. 2010) per valutare lo stato delle matrici ambientali a monte e a valle degli scarichi delle acciaierie.

Ebbene, secondo i pentastellati, lo studio certifica che, a valle degli scarichi, la concentrazione da nichel e cromo nei molluschi e nelle piante acquatiche è superiore anche fino a 400 volte rispetto alle matrici poste a monte (allegato AST, pp. 10, 12, 28, etc.).

Per il M5S siamo dentro un’emergenza nazionale per la quale va subito interdetta la pesca lungo i corpi idrici predetti, escludendo l’uso di tali acque a scopo irriguo.

Né pare sostenibile che Stato e Regioni coinvolte non sapessero niente, visto che tali studi sono stati pubblicati diverso tempo fa.

Vanno individuati pertanto coloro che, pur sapendo, hanno fin qui taciuto per poi agire – concludono i grillini – con assoluta urgenza, informando tempestivamente le popolazioni

da Andrea Liberati, Stefano Lucidi, Lucia Vergaglia, Thomas De Luca, Valentina Pococacio, Patrizia Braghiroli

Grave contaminazione fiumi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*