Giuliano Granocchia: “Umbria più uguale sarà in piazza con i lavoratori della scuola”

Giuliano Granocchia
Saremo in piazza con i lavoratori della scuola che protestano per la controriforma del governo Renzi. Ci saremo perchè quanto proposto non  ci convince nel merito e nel metodo seguiti. La scuola pubblica non si tocca. Questo è un tema centrale per lo sviluppo presente e  futuro del Paese.
Molteplici sono gli aspetti che giudichiamo negativi e tra questi l’inconsistenza degli investimenti previsti. Il nostro Paese continua ad essere, già da troppo tempo, tra quelli europei con le percentuali più basse di risorse dedicate alla scuola pubblica. Allo stesso tempo si aumentano invece quelle per le scuole private che in Italia rappresentano una percentuale piccolissima anche per numero di iscritti.
A fronte di ciò sarebbe invece necessario un vero disegno riformatore che sia il frutto di una nuova visione generale del ruolo della scuola dopo i devastanti cambiamenti introdotti  negli ultimi anni da vari governi. Non dobbiamo infatti dimenticare che il sistema scolastico vigente è  sostanzialmente figlio dei ministri Gelmini e Moratti.
Anche in vista delle sue ricadute sul sistema d’istruzione dell’Umbria quello del 5 Maggio deve essere sicuramente uno sciopero per dire no alla controriforma Renzi ma allo stesso tempo anche una forte mobilitazione per riportare finalmente al centro del dibattito politico il tema della scuola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*