Giuliano Granocchia, candidato “Umbria più Uguale”: serve subito una legge regionale sui distretti industriali

da Giuliano Granocchia (candidato elezioni regionali 2015 – Lista “Umbria più Uguale”)
Il susseguirsi di notizie sulla crisi del settore manifatturiero della nostra Regione imporrà al prossimo Consiglio Regionale l’assunzione di misure immediate e, per l’Umbria, innovative.

Se in questi anni abbiamo assistito a passi in avanti con provvedimenti che hanno cercato di mettere a sistema filiere produttive, oggi non è più rinviabile la scelta di dotare l’Umbria di una legge regionale sui distretti.

Una normativa d’eccellenza permetterebbe di promuovere e valorizzare le risorse della formazione professionale e delle politiche del lavoro, ed inoltre lo stesso sistema produttivo umbro fatto di un elevato numero di piccole e medie imprese avrebbe finalmente a disposizione uno strumento utile per il loro sostegno e la loro crescita.

Al di là dei tanti proclami sulla crisi noi di “Umbria più Uguale” proponiamo al prossimo consiglio regionale atti concreti e scelte industriali chiare e qualificanti.

L’impegno è quello di presentare come uno dei primi atti della nuova consigliatura una proposta di legge che definisca le politiche distrettuali per l’Umbria.

Abbiamo a disposizione grazie all’Aur (Agenzia Umbria Ricerche) e all’Università degli Studi di Perugia tutti gli elementi di valutazione per definire la legislazione in materia di distretti. Questi studi già oggi ci indicano verso quale sistema economico dobbiamo impegnarci e lavorare.

Inoltre, anche tutte le indagini e le ricerche disponibili sull’andamento dell’economia nazionale confermano che le aree del Paese organizzate per distretti sono quelle che meglio hanno reagito alla crisi.

La nostra regione deve quindi superare nel breve periodo il gap legislativo attuale.
Questa sarà una delle priorità di “Umbria più Uguale” all’interno della massima istituzione regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*