Giampiero Tamburi, Movimento popolare di mediazione Perugia, scrive al sindaco Romizi

Mense perugia

Lettera aperta al Signor Sindaco del Comune di Perugia.
ALTRO MOMENTO SOCIALE IMPORTANTE: GESTIONE MENSE SCOLASTICHE.
È alquanto sconfortante assistere a questo stato di cose in una situazione fondamentale per il benessere di parte importante della nostra società, come l’organizzazione delle mense scolastiche. Le polemiche montate sono inutili ed irritanti e dimostrano, ancora una volta, l’utilizzo della cattiva politica per confrontarsi su questioni che ci dovrebbero vedere tesi alla più completa volontà di un compromesso che favorisca tutte le aspettative e le necessità del caso, sia rispetto alle esigenze dei genitori, sia a quelle dell’amministrazione comunale.

Considerare bene e con calma il da farsi, senza scivolare su false valutazioni di meriti e di demeriti; come mettere di mezzo la prossima campagna elettorale da una parte e il dubbio che il Comune faccia ciò solamente per una questione di mero risparmio, senza curarsi della qualità del servizio che occorre dare, non è un atteggiamento che può portare a soluzioni corrette.

Il buon senso dovrebbe far comprendere a chi per ragioni soggettive vorrebbe che non si arrivasse ad una soluzione concordata e soddisfacente per tutti, che la politica di parte dovrebbe tirarsi indietro e lasciare in posto ad una necessaria politica amministrativa, occorrente per la soluzione del problema.

Se, da una parte, i Comitati Mensa dei genitori, rivendicano il diritto di essere loro a provvedere materialmente agli acquisti delle derrate alimentati per una questione di qualità e dall’altra la necessità dell’amministrazione per ottenere un tangibile risparmio nella spesa, la soluzione potrebbe essere quella di attivare delle convenzioni ad hoc con due o tre fornitori, avendo con ciò la possibilità di una notevole diminuzione dei costi, garantita da una precisa quantità di merce annua acquistata, lasciando ai Comitati la possibilità dell’approvvigionamento nei limiti del budget stabilito, dandogli la possibilità della gestione che fino ad ora hanno avuto.
Giampiero Tamburi
Movimento Popolare di Mediazione

2 Commenti su Giampiero Tamburi, Movimento popolare di mediazione Perugia, scrive al sindaco Romizi

  1. Ditelo al sindaco che ci venga a trovare in ostello in via cortonese perugia cosi ne discutiamo di tutta bla mia situazione e cosi vede con i suoi occhi e prova a mangiare quello schifo che ci portoni per pranzo cucinato per modo di dire da una ucraina fa schifo e nessuno delle istituzioni ci sta aiutando e cercando una sistemazione definitiva gli assistenti sociali mi dicono che devo più pubblicare niente e sputtanare nessuno e facendomi proposte che non ci danno sicurezza per il futuro ma solo farci fare gli eremiti lontano da tutto e nessun mezzo pubblico che ci passa e campare con solo 100 euro al mese sfido qualsiasi famiglia se ci si campa sono solo prese in giro divulgate la notizia già sono 22 giorni che siamo in ostello e non stanno facendo niente per noi ne trovare un posto dove mettere la nostra mobilia e un mezzo per portarla via e abbiamo tempo fino al 22 aprile poi perderemo tutto data stabilita dalla ufficiale giudiziario aiutateci fatelo sapere a tutti i politici umbri e del comune di perugia questi sono sordi e muti anche davanti a un emergenza

    • Caro amico Carlo, scrivimi in privato per farmi conoscere la vostra situazione. Vediamo come stanno le cose per cercare di fare pubblicità. Giampiero

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*