Unipegaso

Gesenu, Camicia, meno ore di straordinario e più assunzioni di donne

Il Consigliere chiede che le future assunzioni avvengano attraverso selezione pubblica

Gesenu, Camicia, meno ore di straordinario e più assunzioni di donne

Gesenu, Camicia, meno ore di straordinario e più assunzioni di donne

PERUGIA – Ieri è stato discusso l’ordine del giorno presentato dal consigliere Camicia: Migliaia di ore di straordinario pagate ai dipendenti della Gesenu. Riferisce l’istante, la disoccupazione a Perugia è in netta crescita, tanto è vero che ormai, sia i giovani che gli over 40 hanno difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro, mentre un’azienda Pubblica come la Gesenu consente di effettuare 67000 ore di straordinario all’anno. Quelle ore pagate di straordinario ai dipendenti Gesenu avrebbero consentito di occupare almeno altri 40 disoccupati, invece grazie anche al silenzio delle OOSS si continua a far effettuare prestazioni straordinarie e si continua ad escludere le donne dal Pianeta Gesenu.

In considerazione di ciò il consigliere, al fine di dare la possibilità al nuovo CDA della Gesenu di ricomporsi, ha rinviato la discussione è il voto finale del documento che impegna il Sindaco di attivarsi nei confronti della Direzione della GESENU, affinché si modifichi l’organizzazione del lavoro che si basa su prestazioni straordinarie, assumendo celermente anche personale femminile, da sempre escluso. Il Consigliere chiede che le future assunzioni avvengano attraverso selezione pubblica e non per chiamata diretta, poiché sino ad oggi le assunzioni – a tutti i livelli – alla GESENU, sono sempre avvenute solo per chiamata diretta, con criteri molto discutibili.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*