Fossato di Vico, impianto a biomasse, l’intervento di Verini

Banca Etruria Lazio, Verini (Pd), ascoltare le proteste dei cittadini
Walter Verini
Walter Verini
Walter Verini

FOSSATO DI VICO – Il deputato umbro e Capogruppo Pd in Commissione Giustizia, Walter Verini, nella giornata di sabato ha partecipato ad una manifestazione che si è tenuta in località Fossato di Vico (Pg) invitato da un Comitato che si batte contro la realizzazione di un progetto di centrale a biomasse nel territorio di quel Comune. A seguito di ciò ha ritenuto opportuno scrivere al Capo Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo Presidenza Consiglio dei Ministri e per conoscenza al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Del Rio, per chiedere che si sospenda il parere in corso e si proceda al riesame della vicenda legata a quel progetto.

 

“In quella sede – scrive Verini nella missiva – ho partecipato come parlamentare del Pd eletto in Umbria dal 2008 e sono intervenuto, in particolare, all’incontro – successivo alla manifestazione – tra i cittadini e l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Monacelli. Nell’occasione ho toccato con mano quanto vive siano le preoccupazioni dei cittadini e degli stessi amministratori locali, quanto tesa sia la situazione e quanto necessario sia un processo di autentica trasparenza, partecipazione e rasserenamento su problemi come questo. Sono anche informato dei passi compiuti e in corso in queste ore dall’Amministrazione Comunale che ha espresso al Dipartimento per il Coordinamento dell’Attività Amministrativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri il suo parere negativo sul progetto, fino a quando la ditta realizzatrice dell’impianto non darà dimostrazione oggettiva di rispettare il regolamento di Igiene Comunale, che regolamenta anche gli impianti a biomasse”.

 

“Ritengo che la posizione dell’Amministrazione Comunale  – continua Verini – debba essere tenuta in considerazione e che ogni parere o decisione di organismi e Dipartimenti della Presidenza del Consiglio potranno essere certamente più completi e approfonditi quando ogni aspetto della questione sarà definitivamente chiarito. Oggi non è così: la ditta in questione sembra non considerare la legittimità del Regolamento di Igiene comunale e questo fatto, a mio parere, non rende possibile né opportuna l’adozione di pareri”.

 

“Per questo – conclude il deputato Pd – sono anch’io a rappresentare al DICA la necessità e l’utilità di sospendere ogni parere, di valutare le posizioni di tutti i soggetti a partire dall’Amministrazione Comunale (che tra l’altro, in questi giorni, procederà anche ad approfondimenti tecnico-amministrativi presso il Ministero dell’Ambiente) e di procedere al riesame della questione quando ogni aspetto legato alla sicurezza, alla compatibilità e sostenibilità del progetto sarà definito, in un rapporto trasparente e partecipato con i cittadini di Fossato e di quel territorio”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*