Forze dell’Ordine, Carla Spagnoli:”Nessuna tutela!”

Perché alla Questura di Perugia non ci sono poliziotti al di sotto dei 35 anni?

Oltre 10 mila pattuglie polstrada impegnate in Umbria nel 2015
polizia

Forze dell’Ordine, Carla Spagnoli:”Nessuna tutela!”

da Carla Spagnoli (Presidente Movimento per Perugia)- In questi giorni di panico e di allarme terrorismo le Forze dell’Ordine a Perugia continuano a lavorare indefessamente per garantire la nostra sicurezza e ripulire la città da spacciatori e criminali. Lo dimostrano i blitz fatti quotidianamente in centro e nei quartieri più sensibili come Fontivegge, le espulsioni di clandestini che delinquono e la tutela dei più deboli da aggressori e scippatori. Eppure lo Stato e il governo sembrano essersi dimenticati di Perugia e della sua Questura!

Il materiale per gli agenti manca di tutto, le volanti sono costrette a uscire sempre con le stesse macchine che hanno superato ormai i 200.000 km e ci risulta che in passato mancassero persino i proiettili per fare allenare i poliziotti… Ma ciò che più penalizza le Forze dell’Ordine è l’assoluta mancanza di turnover: a Perugia da tempo non mandano più poliziotti giovani o neoassunti! L’età media alla Questura di Perugia è sopra i 48 anni: come si può pensare di far fare a uomini di una certa età continui e massacranti turni notturni? Come si può pensare, ad esempio, che poliziotti o carabinieri di oltre 50 anni abbiano la stessa agilità e prontezza di un delinquente ventenne che scappa?

Perché alla Questura di Perugia non ci sono poliziotti al di sotto dei 35 anni? Matteo Renzi, specialista nel gettare fumo negli occhi, ha annunciato come al suo solito 1 miliardo di fondi per la sicurezza e alle Forze dell’Ordine per la prevenzione. Purtroppo quello che il governo non fa è ascoltare proprio le Forze dell’Ordine e recepire le loro richieste! La Questura di Perugia, ad esempio, da anni è sotto organico e servirebbero circa 40 nuovi agenti per avere una situazione ottimale, ma basterebbero anche 6-7 agenti giovani e due o tre macchine nuove per sopperire alle esigenze dei cittadini. Perché queste richieste rimangono inascoltate? Perché non si istituisce a Perugia un Centro per l’Identificazione ed Espulsione (CIE) per i clandestini che delinquono, chiesto dalla gran parte delle Forze dell’Ordine? L’ennesimo schiaffo dato dallo Stato alle sue Forze dell’Ordine è stato dato nel 2013 con l’abolizione dell’obbligo di comunicazione alle Questure della cessione di fabbricato, ovvero dei contratti di locazione o comodato superiori ai 30 giorni: l’obbligo è rimasto solo se l’immobile è occupato da extracomunitari.

Questo significa che le Questure non hanno più una banca dati completa dei contratti d’affitto e che per ottenere informazioni devono rivolgersi all’Agenzia delle Entrate: un bell’incentivo ai delinquenti… Come si può contrastare la delinquenza e il terrorismo in queste condizioni? Purtroppo sulla sicurezza si continuano a fare annunci mediatici e la solita propaganda: la realtà è che le Forze dell’Ordine sono state abbandonate dallo Stato italiano!

Forze dell’Ordine

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*