Forza Nuova Perugia: presidio, in strada, per la sicurezza

le strade dei nostri quartieri sono sempre meno sicure

Forza Nuova Perugia: presidio, in strada, per la sicurezza
Presidio per la sicurezza

Forza Nuova Perugia: presidio, in strada, per la sicurezza

da Ufficio Stampa Forza Nuova Perugia
Nella giornata di Sabato 28 Maggio Forza Nuova Perugia è scesa in strada per porre l’attenzione sulla difficile situazione che il quartiere perugino di Ferro di Cavallo sta vivendo. Molte le criticità: oltre alle continue raffiche di furti che gli abitanti della zona ormai devono subire da diversi anni, negli ultimi mesi hanno dovuto sopportare anche l’arrivo di numerosi profughi. FN in passato ha già denunciato le sporche faccende che si tramano dietro questa farsa dell’ accoglienza umanitaria, un business da decine di migliaia di euro taciuto da istituzione e associazioni colluse per meri interessi economici. I burattinai di questo teatrino forse non si rendono conto che mentre i loro portafogli si gonfiano, le strade dei nostri quartieri sono sempre meno sicure. A conferma di ciò infatti negli ultimi tempi si sono moltiplicati episodi di microcriminalità e di degrado nel quartiere.

Ricordiamo le aggressioni subite da alcuni studenti e turisti nei pressi dei terminal del minimetrò, dove spesso gli utenti sono vittima di minacce e intimidazioni dei migranti, o peggio ancora, regolamenti di conti e risse per futili motivi scatenate dall’abuso di alcool. L’ultimo nella notte di Sabato 21 Maggio nel parco dietro l’ostello di Pian di Massiano, in cui si è arrivati addirittura ad una spedizione punitiva culminata con un accoltellamento. Ferro di Cavallo è ormai parte integrante della città di Perugia, una prima periferia strettamente collegata con l’acropoli e quindi spesso scelta dai turisti come meta per soggiornare durante le loro ferie.

A tale proposito ci chiediamo come è possibile che al quartiere venga negato lo sviluppo di una economia ad alto potenziale e come ben tre strutture ricettive, di cui una pubblica, vengano relegate ad alloggi per immigrati che come già sappiamo porteranno ben pochi benefici alla popolazione. Se poi consideriamo le strade percorse da carovane di immigrati, sia per sicurezza, che per immagine, non sono di certo uno spettacolo gratificante per coloro che scelgono di passare le proprie vacanze da queste parti. Forza Nuova propone di liberare le tre strutture alberghiere prima dell’imminente inizio della stagione estiva, rendendole magari disponibili a giovani o studenti interessati a conoscere la nostra città. Chiediamo la dislocazione dei profughi in strutture più adeguate e meno vicine a centri abitati allo scopo di porre fine agli spiacevoli fatti sopracitati.

Detto ciò, i militanti della sezione perugina di FN saranno a completa disposizione degli abitanti dei quartieri più a rischio e della cittadinanza tutta. Vi invitiamo a denunciare altre situazioni spiacevoli di degrado e contribuire insieme a noi a svolgere attività di deterrenza alla microcriminalità.

1 Commento su Forza Nuova Perugia: presidio, in strada, per la sicurezza

  1. Tutti i quartieri di Perugia sono a rischio. Gli immigrati Sono un pericolo. E siamo noi cittadini umbri e italiani a rischiare per la nostra incolumita’fisica e siamo sempre meno sicuri anche dentro le nostre case. Smettiamo di fare i buonisti. I politici ed il papa fanno presto a parlare di accoglienza e altre s…….ma poi tutti i giorni siamo noi che siamo a contatto con queste persone e molto spesso o quasi sempre e’una pessimo rapporto. Se non hanno diritto, devono essere rimandati a casa loro e non rimanere qui a vivere alle nostre spalle

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*