Firma per fermare Austerità, a Collestrada il 9 settembre

Martedì 9 settembre, alle ore 21, a Collestrada di Perugia, in via Centrale Umbra, presso i locali del Bar Toffetti, si svolgerà una iniziativa pubblica sul tema: “4 firme ai referendum per cambiare la politica economica europea”.

Le politiche di austerità volute dall’Europa hanno fallito, infatti la disoccupazione è più che raddoppiata e quasi un giovane su due è senza lavoro, il valore della ricchezza nazionale in questi anni si è ridotto drasticamente e quasi tre milioni di imprese sono state costrette a chiudere, e i conti pubblici sono peggiorati.

Le politiche di austerità fanno sentire i loro effetti in modo pesante anche in Umbria, dove le piccole e medie imprese sono in difficoltà e aumentano disoccupazione, precarietà, richieste di Cassa Integrazione e povertà.

Firmare per i 4 referendum “Stop Austerità” equivale a chiedere una svolta per lo sviluppo ed il lavoro. I referendum “Stop Austerità” possono impedire che gli oneri degli squilibri economici dell’Europa, ricadano sui paesi del sud: Grecia, Italia, Spagna, Portogallo e Francia.
Con la vittoria dei “SI” verranno abrogati gli articoli della legge 243 del 2012 che impongono addirittura vincoli aggiuntivi rispetto alle norme europee e al Fiscal Compact.

All’iniziativa partecipano: Stefano Violini (La Sinistra per Perugia), Tommaso Bori (Consigliere comunale PD) e sarà conclusa dall’intervento dell’assessore regionale Stefano Vinti.

Inoltre Giovedì 4 settembre al Mercato di Ponte San Giovanni e Sabato 6 al Mercato di Pian di Massiano La Sinistra per Perugia, con un proprio banchetto, raccoglierà le firme per il Referendum Stop Austerità.
4 firme ai referendum per cambiare la politica economica europea.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*