Film Commission, Giacomo Leonelli, apprezzamento per mozione di rivitalizzazione

Sono soddisfatto di vedere accolta, anche da larghe parti delle opposizioni, la mozione per la rivitalizzazione dell’Umbria Film Commission

Festa de l'Unità a Perugia, Giacomo Leonelli, grande partecipazione alle iniziative
Giacomo Leonelli

Film Commission, Giacomo Leonelli, apprezzamento per mozione di rivitalizzazione

“Sono soddisfatto di vedere accolta, anche da larghe parti delle opposizioni, la mozione per la rivitalizzazione dell’Umbria Film Commission che ho portato all’Assemblea legislativa. I consiglieri del Movimento 5 Stelle che hanno votato contro? Per noi la promozione dell’Umbria è una scommessa da vincere, per loro è uno sperpero. Qui sta la differenza”. Lo dichiara, commentando l’approvazione odierna del proprio atto di indirizzo, il capogruppo del Partito democratico a Palazzo Cesaroni, Giacomo Leonelli.

“Una soddisfazione – prosegue Leonelli – che è motivata soprattutto dal fatto che i colleghi consiglieri abbiano colto lo spirito che animava la mozione: quello di inserire un ulteriore tassello nel mosaico complessivo che il Partito democratico sta cercando di mettere sul tappeto per far ripartire la nostra regione, attraverso la valorizzazione del suo brand, del suo territorio e delle sue eccellenze produttive.

L’Umbria da ormai quattro anni è priva di una Film Commission. Uno strumento di promozione del territorio come location – ricorda il consigliere – per produzioni audio-cinematografiche che è molto attivo in alcune regioni italiane, con realtà che in regioni quali Puglia e Piemonte funzionano in maniera estremamente efficace.

La modalità ottimale ci sembra quella della fondazione di partecipazione, così da convogliare accanto alle risorse regionali quelle dei Comuni e dei privati interessati, così come accade nelle migliori realtà nazionali. Ciò sia per quello che riguarda l’aspetto del marketing territoriale, sia per l’aspetto economico, arrivando a decuplicare il valore delle risorse investite, attivando inoltre un interessante indotto economico-produttivo. L’Umbria – conclude Leonelli – ha tutte le carte in regola per mettere insieme una nuova esperienza di Film Commission: l’immagine internazionale della nostra regione, i suoi luoghi, i paesaggi, i borghi, le città, i servizi di cui è dotata sono una risorsa che, anche in questo ambito della produzione artistico-culturale, hanno una unicità e una potenzialità peraltro già sperimentate, che chiede solo di essere sfruttata in maniera efficace e innovativa”.

Film Commission

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*