Famiglia occupa abusivamente a Corciano appartamento di due pensionati

La Lega Nord chiede l’intervento delle istituzioni competenti

Famiglia occupa abusivamente a Corciano appartamento di due pensionati

Famiglia occupa abusivamente a Corciano appartamento di due pensionati

Da Lega Nord Umbria
CORCIANO – Succede a Corciano: una coppia ottantenne si è vista occupare abusivamente un appartamento di proprietà che in precedenza avevano affittato ad una persona, oggi scomparsa nel nulla. Da tempo i due anziani chiedono l’intervento delle istituzioni, le quali se sono intervenute, di certo non lo hanno fatto in modo incisivo ed operativo, considerato che ancora la questione non è stata risolta.

A sollecitare le forze dell’ordine ed attirare l’attenzione popolare sulla vicenda al fine si sensibilizzare gli animi, sono il commissario cittadino Lega Nord Perugia, Riccardo Augusto Marchetti e il referente giovanile Lega Nord Corciano, Gianluca Taburchi, che continuano.

“La vicenda ha dell’invero simile, stiamo parlando di due pensionati che, stando a quanto riportato nelle cronache, non percepiscono più l’affitto di un appartamento di proprietà perché occupato abusivamente da una famiglia fatta entrare, in maniera sembrerebbe illecita, dal precedente affittuario. Non solo, in questi casi il condizionale è d’obbligo, sembra che i nuovi occupanti abbiano già una casa, ma essendo troppo piccola non ci vogliono abitare e che addirittura, il capofamiglia non abbia voglia di lavorare per garantire un futuro dignitoso alle due figlie minorenni.

Come Lega Nord sollecitiamo – affermano i due esponenti leghisti – l’immediato intervento delle istituzioni competenti affinché, una volta verificata l’autenticità del reato, possano restituire l’appartamento ai due pensionati.

Letto l’appello dei due pensionati – continuano Marchetti e Taburchi – sembra che anche l’amministrazione comunale abbia sottovalutato il problema, mi chiedo, come cittadino, fino ad oggi, cosa è stato fatto per questi due signori? Che posizione ha preso il comune di fronte a questa assurda vicenda? E non mi vengano a dire che le competenze non sono dell’amministrazione comunale perché questa, in quanto tale, ha tutti gli strumenti in essere, se solo avesse a cuore i corcianesi e non si risvegliasse sempre a ridosso delle elezioni amministrative”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*