Primi d'Italia

Ex Merloni, Onorevole Marina Sereni, sconcerto e grande preoccupazione

marina-sereniPERUGIA – “La situazione della Merloni è diestrema difficoltà ed è giusto per questo che il Governo, come hanno chiesto i sindacati e i Presidenti di Umbria e Marche, si attivi immediatamentepercorrendo tutte le strade possibili: non solo la via giudiziaria del ricorso in Cassazione, legittima ovviamente ma i cui tempi rischiano di esserelunghissimi, ma anche una verifica, in tempi strettissimi, tra tutti i soggetti coinvolti, incluse le banche che stanno perseguendo una linea che alla fine non salverà nessuno” – è quanto esprime in una nota Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei deputati e parlamentare umbra riferendosi alla sentenza della Corte di Appello di Ancona che ha confermato l’annullamento, già disposto il 21 settembre 2013 dalla seconda sezione del Tribunale Civile di Ancona, della vendita della ex Merloni alla J.P. Industries SpA.

“La grandissimapreoccupazione per le conseguenze drammatiche che la sentenza rischia di avere sulle sorti dei lavoratori e sulla tenuta deltessuto economico e sociale di una parte consistente del territorio umbro e marchigiano, già duramente provato dalla crisi e dall’incertezza di questi anni, si unisce allo sconcerto per una s entenza che,anche se attendiamo di conoscerne le motivazioni, sembra non tenere in alcun conto quanto disposto con l’emendamento Salva Merloni contenuto nel dl Destinazione Italia che prevede la legittimità della vendita di aziende in esercizionell’ambito del procedimento fallimentare e che garantisce quindi stabilità a vendite che altrimenti potrebbero venire travolte, per iniziativa di qualsiasi creditore, con gravi riflessi sull’occupazione. Stiamo parlando di una delle più gravi crisi industriali dell’Italia centrale e rivendichiamo ildiritto-dovere della politica e delle istituzioni democratiche di intervenire per cercare soluzioni concrete ”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*