Enrico Flamini, PRC, Piano Regionale Trasporti, gravi i ritardi della Regione

Flamini: «Rifondazione comunista per il no alla controriforma della Costituzione»
Enrico Flamini PRC

Enrico Flamini, PRC, Piano Regionale Trasporti, gravi i ritardi della Regione

L’azione della Regione Umbria rispetto all’approvazione del Piano Regionale dei Trasporti si sta caratterizzando per gravi e preoccupanti ritardi. Come noto, i tagli dei vari governi nazionali che si sono succeduti hanno messo in grande sofferenza l’intero sistema del trasporto pubblico locale regionale. Sebbene con le riforme fatte rispetto ad Umbriamobilità siano stati salvati migliaia di posti di lavoro, la mancata approvazione del Piano sta causando incertezze sul servizio per i cittadini e pesanti ricadute sulla rete delle aziende artigiane sempre più in difficoltà. La società umbra è cambiata e c’è una nuova domanda di mobilità da soddisfare: per questo è necessario approvare velocemente il Piano, ma soprattutto applicarlo per mettere a sistema tutte quelle buone pratiche che possono favorire l’utilizzo del trasporto pubblico locale per pendolari, lavoratori e studenti e lanciare così una sfida vera per il superamento dell’uso del mezzo privato, in un’ottica di efficacia, di risparmio economico e di sostenibilità ambientale. In questo senso è davvero singolare che la questione centrale del dibattito in Consiglio Regionale sia dove collocare stazioni e fermate dell’alta velocità. La Giunta Regionale ha adottato il Piano a luglio, ora siamo a metà novembre. Ci aspettiamo almeno che l’impegno dell’Assessore Chianella di far approvvare l’atto in aula entro Natale venga rispettato.

Piano Regionale Trasporti


Formazione per comunicatori e giornalisti - realizzazione siti internet
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*